NUOVA TOYOTA C-HR

0

Una delle grandi anteprime del recente Salone di Ginevra è stata la Toyota C-HR, modello con cui il colosso giapponese entra di diritto nel settore dei crossover compatti, lanciando la sfida alla Nissan Qashqai. La nuova C-HR, acronimo che sta per Coupé High Rider, è basata sulla piattaforma TNGA (Toyota New Global Architecture) ed è stata disegnata dal team di Kazuhiko Isawa. La sua tecnologia di bordo è racchiusa nel pacchetto “Toyota Safety Sense”, che include adaptive cruise control, gestione automatica degli abbaglianti, mantenimento della corsia, frenata d’emergenza e individuazione dei pedoni (Precision Collision System). Uno dei propulsori scelti per questo crossover, sul quale Toyota punta molto, è il 1.8 VVT-i da 122 CV già sperimentato sulla nuova Prius, che dispone di un’efficienza termica superiore del 40%. Con questa unità i consumi oscillano entro i 4 litri per 100 km, mentre le emissioni si attestano sui 90 g/km di CO2. Per i tradizionalisti è comunque in listino un nuovo 1.2 turbo a benzina da 115 CV accoppiato a un cambio manuale a sei marce o un automatico CVT. Con quest’ultimo propulsore sarà disponibile la trazione integrale, mentre l’ibrida sarà solo 4×2. La nuova C-HR sarà pronta a partire dalla fine del 2016 e verrà assemblata in Turchia, nello stabilimento di Sakarya che è stato appositamente convertito alla produzione di auto ibride.

Valuta questo articolo


Comments are closed.