KNOCKOUT 4X4 CUP – REGOLAMENTO GARA

0

KNOCKOUT 4X4 CUP - REGOLAMENTO GARA

E’ tutto pronto per l’inizio del campionato Knockout 4×4 Cup. La prima gara del 2017 si svolgerà il 19 Febbraio a Pico in provincia di Frosinone. Riportiamo fedelmente il regolamento di gara così come trasmesso dagli organizzatori:

Art.1- Denominazione e data
Il Club ACH4X4 ACCIACCA 1 Con Licenza n°395812

Indice ed organizza la 3° edizione della manifestazione denominata “KNOCKOUT CUP 4X4” anno 2017.La prima gara si svolgerà Domenica 19 Febbraio 2017 nel Comune di Pico (FR).
– Verifiche Sportive ore: 07,30 – 09,30
– Verifiche Tecniche e Sportive ore: 08,00 – 10,00
– Ore 10,15 Briefing
– Ore 10,30 : Partenza 1° Equipaggio
– Ore 18,00 : Chiusura prove
– Ore 18,30: Esposizione classifica
– Ore 19,00: Premiazione
– Ore 20,00: Chiusura manifestazione

Assicurazioni
L’organizzatore stipulera’ una polizza conforme alla legge 990 e successive modifiche.

Art.2- Partecipanti
I partecipanti, devono essere in possesso della patente di guida valida ai sensi delle Leggi Nazionali e delle Convenzioni Internazionali. Su ogni vettura può prendere posto, durante lo svolgimento della manifestazione, un solo passeggero con funzione di Navigatore purché maggiorenne. Entrambi i membri dell’equipaggio devono essere titolari della Licenza di Concorrente Conduttore Fuoristrada di ACI/SPORT.

L’organizzatore si riserva il diritto di non accettare l’iscrizione alla manifestazione, quelle macchine che non garantiscono un adeguato standard di sicurezza.

Art. 3 – percorso.
Il percorso sarà costituito di 4 / 5 prove, nell’arco della giornata . Il numero delle prove può essere variato in base al numero di equipaggi partecipanti o imprevisti di altro genere. Le prove verranno effettuate prevalentemente su un terreno a fondo naturale con ostacoli di vario genere: pendenze laterali, salite e discese ripide con fondo sconnesso, ostacoli di varia natura e di varia difficoltà ma, in queste prove, le vetture non supereranno mai una velocità max. 38 km orari.
Ogni prova è dotata di cartelli che ne indicano l’inizio, il giro di boa e la fine prova, la zona della prova sarà, ove possibile, delimitata da fettucce all’interno della quale il percorso sarà identificato da 2 paletti che indicheranno il passaggio obbligatorio tra le porte, riportanti il numero progressivo delle porte stesse.
In caso di fuori tempo massimo, l’equipaggio dovrà abbandonare la prova nel più breve tempo possibile anche parcheggiando il veicolo all’esterno dell’area fettucciata, per permettere la partenza ad altri equipaggi. All’interno della prova potranno essere predisposti i tiri obbligatori da parte dell’Organizzatore, senza possibilità di cambiare i punti di attacco.
In ogni momento il Capo Prova potrà, anche dietro segnalazione del Commissari di Percorso, sospendere la prova ove a sua insindacabile giudizio vengano meno le indispensabili misure di sicurezza per l’equipaggio e/o il pubblico. Sono i responsabili delle prove a loro assegnate. Sono delegati al controllo del rispetto delle norme di comportamento e sicurezza.
Per ogni Prova, sarà presente un responsabile meglio identificato come Capo Prova e sarà coadiuvato dai Commissari di Percorso.

Art. 4 – mezzi e partecipanti ammessi
5 a) Sono ammessi a partecipare alla manifestazione i mezzi aventi i seguenti limiti, dotazioni e caratteristiche minime:
• Mezzi a 4 ruote motrici di peso complessivo di 3,5 t;
• I mezzi dovranno essere dotati di 1 verricello per tiri anteriori di potenza adeguata e con cavo in perfette condizioni di usura;
• Per il superamento delle varie prove è consigliato ai mezzi di dotarsi, in aggiunta a quanto sopra indicato, di almeno 1 verricello per tiri posteriori di potenza e cavo adeguati;
– Categoria Serie i mezzi a cabina chiusa non è obbligatorio il roll-bar , mentre per i telonati è d’obbligo l’arco centrale controventato Compreso Land Rover Defender e Suzuki Chiuso.
– Categorie Preparati i mezzi con carrozzeria chiusa è obbligatorio rollbar ad arco di protezione controventato o a gabbia, per i mezzi con carrozzeria aperta o telonati è obbligatorio rollbar a gabbia con copertura in lamiera del tetto, il tutto adeguato alle competizioni fuoristradistiche.
– Categoria Prototipi per i mezzi è obbligatorio rollbar a gabbia con copertura in lamiera del tetto.
le vetture dotate con sedili sportivi( da corsa)dovranno avere le cinture a 4/6 punti.

E’ permesso l’uso di veicoli fuoristrada differenti tra loro durante le manifestazioni ma di caratteristiche simile per non passare ad altra categoria.
5 b) Saranno ammessi esclusivamente partecipanti in regola con la quota di iscrizione interamente versata entro la data prefissata dall’organizzazione.
Il mancato versamento entro la data prefissata causerà l’esclusione dalla partecipazione alla manifestazione;
5 c) Ogni equipaggio deve essere composto da due componenti (pilota e navigatore).
5 d) Le vetture che non supereranno le verifiche tecniche/sportive non verranno ammesse alla manifestazione e non avranno diritto al rimborso della quota di iscrizione;
5e) non sono ammessi veicoli con impianti a metano e/o gpl.
5 f ) I mezzi ammessi a partecipare saranno divisi in 4 categorie .

Categoria Serie:
Le vetture appartenenti alla categoria serie dovranno avere la carrozzeria di serie;
• Mezzi a 4 ruote motrici di peso complessivo di 3,5 t, non sono ammessi veicoli con impianti a metano e /o gpl;
• I mezzi dovranno essere dotati di 1 verricello per tiri anteriori di potenza adeguata e con cavo in perfette condizioni di usura;
• Saranno ammessi esclusivamente partecipanti in regola con la quota d’iscrizione interamente versata e in possesso della Licenza Concorrente/conduttore Fuoristrada di ACI/SPORT in corso di validita’;
• Ogni equipaggio deve essere composto da due componenti PILOTA e NAVIGATORE;
• E’ permesso l’uso di veicoli fuoristrada differenti tra loro durante il campionato ma di caratteristiche simile per non passare ad altra categoria, così anche per i navigatori sarà possibile, in caso di infortunio, la sostituzione con un altro membro del team regolarmente tesserato ACI SPORT, i punteggi saranno abbinati al pilota e navigatore.
• Motorizzazione libera con la possibilità di modificare l’altezza con assetti rialzati o body lift mantenendo i ponti e tipologia di assetto ( balestre o a molle) originali.
• Adozione di pneumatici considerando come misura max. consentita di 35’ pollici ( 88,90 cm), nel caso di pneumatici ricoperti non fanno fede i dati riportati sulla spalla dei pneumatici, sono vietati i pneumatici agricoli, catene chiodi e ruote gemellate.
• Essi si sfideranno in percorsi a parte non facenti parte delle successive categorie.
• Non sono ammessi ponti a portale, cascate d’ingranaggi.
• Non è ammesso la modifica alla carrozzeria tali da variare la sagoma del veicolo vista in pianta e/o laterale da renderla differente dalla versione di serie.
• Gli equipaggi partecipanti, autocertificano, a seguito dell’iscrizione, l’adeguata resistenza dei sistemi di protezione, sicurezza e recupero installati.
• È obbligatorio l’uso delle cinture di sicurezza e per le vetture dotate con sedili sportivi( da corsa)dovranno avere le cinture a 4/6 punti. Le cinture devono essere in buone condizioni e non presentare segni di usura o danneggiamento.
• È obbligatorio peri mezzi i telonati l’arco centrale controventato, mentre per quelli a cabina chiusa non è obbligatorio il roll-bar, ad eccezione per il land rover defender a cui è d’obbligo l’arco centrale controventato, il tutto adeguato alle competizioni fuoristradistiche.
• Il Giudice di Gara a campione controllerà la scheda d’iscrizione ed equipaggio partecipante, eventuali dichiarazioni mendaci, l’equipaggio sarà squalificato ed allontanato senza la restituzione della quota di partecipazione.

Categoria Preparati :
• Mezzi a 4 ruote motrici di peso complessivo di 3,5 t, non sono ammessi veicoli con impianti a metano e /o gpl;
• I mezzi dovranno essere dotati di 1 verricello per tiri anteriori di potenza adeguata e con cavo in perfette condizioni di usura, e facoltativamente muniti di verricello posteriore;
• Saranno ammessi esclusivamente partecipanti in regola con la quota d’iscrizione interamente versata e in possesso della Licenza Concorrente/conduttore ACI/SPORT in corso di validità;
• Dovranno essere autovetture derivate dalla serie che avranno anche parzialmente mantenuta la cabina, sono ammesse modifiche alla carrozzeria tali da variare la sagoma del veicolo vista in pianta e/o laterale da renderla differente dalla versione di serie;
• Non sono ammessi veicoli tubolare, no ponti a portale.no sterzante posteriore;
• E’ ammessa la modifica o sostituzione del motore;
• E’ ammessa la modifica o sostituzione dei ponti, la modifica del passo. e tutte;
• Il parabrezza può essere rimosso ma dovrà essere mantenuta la cornice del vetro, anche modificata. Il roll cage non potrà essere più stretto della cornice del vetro.
• Le vetture dovranno avere il parafiamma anteriore e pianale originale. Fino agli attacchi dei sedili anteriori.
• Adozione di pneumatici, considerando come misura massima consentita sarà di 37’ pollici ( 93,98 cm), nel caso di pneumatici ricoperti non fanno fede i dati riportati sulla spalla dei pneumatici, sono vietati i pneumatici agricoli, catene, chiodi e ruote gemellate.
• È obbligatorio l’uso delle cinture di sicurezza e per le vetture dotate con sedili sportivi( da corsa)dovranno avere le cinture a 4/6 punti. Le cinture devono essere in buone condizioni e non presentare segni di usura o danneggiamento;
• Gli equipaggi partecipanti autocertificano, a seguito dell’iscrizione, l’adeguata resistenza dei sistemi di protezione, sicurezza e recupero installati;
• Per i mezzi con carrozzeria chiusa è obbligatorio rollbar ad arco di protezione controventato o a gabbia, per i mezzi con carrozzeria aperta o telonati è obbligatorio rollbar a gabbia con copertura in lamiera del tetto, il tutto adeguato alle competizioni fuoristradistiche. Per le autovetture marca land-rover defender e d’obbligo l’arco centrale controventato, per tutte e tre le categorie;

Categoria Proto:
In questa categoria verranno ammesse tutte le autovetture senza limiti di preparazione che rispettano il regolamento di gara. Questa categoria verrà inoltre suddivisa in proto A e proto B .

Proto A – SPECIALI
• prototipi che avranno mantenuto la carrozzeria ma elaborati oltre i limiti consentiti nei gruppi precedenti tipo ponti a portale, cascata d’ingranaggi;
• Saranno ammessi esclusivamente partecipanti in regola con la quota d’iscrizione interamente versata e in possesso della Licenza Concorrente/conduttore ACI/SPORT in corso di validità;
• Per i mezzi con carrozzeria chiusa è obbligatorio rollbar ad arco di protezione controventato o a gabbia, per i mezzi con carrozzeria aperta o telonati è obbligatorio rollbar a gabbia con copertura in lamiera del tetto, il tutto adeguato alle competizioni fuoristradistiche. Per le autovetture marca land-rover defender e d’obbligo l’arco centrale controventato, per tutte e tre le categorie;
• È obbligatorio l’uso delle cinture di sicurezza e per le vetture dotate con sedili sportivi( da corsa)dovranno avere le cinture a 4/6 punti. Le cinture devono essere in buone condizioni e non presentare segni di usura o danneggiamento;
• Per questa categoria la gomma e di libera scelta, sono vietati i pneumatici agricoli, catene e ruote gemellate;
• Inoltre fanno parte di questa categoria tutti i veicoli con caratteristiche simili alle precedenti categorie ma con pneumatici superiori di 37’ pollici ( 93,98 cm), nel caso di pneumatici ricoperti non fanno fede i dati riportati sulla spalla dei pneumatici, sono vietati i pneumatici agricoli, catene, chiodi e ruote gemellate;

Proto B -PROTOTIPI

Saranno ammessi esclusivamente partecipanti in regola con la quota d’iscrizione interamente
versata e in possesso della Licenza Concorrente/conduttore ACI/SPORT in corso di validità;
• prototipi costruiti in esemplare unico senza limiti di preparazione realizzati totalmente in tubolare con gabbia base;
• Per questa categoria la gomma e di libera scelta, sono vietati i pneumatici agricoli, catene chiodi e ruote gemellate;
• È obbligatorio l’uso delle cinture di sicurezza a 4 punti di attacco minimo anche se di scaduta omologazione, ma in ottimo stato senza tagli o lacerazioni;
• Il Direttore Gara a campione controllerà la scheda d’iscrizione ed equipaggio partecipante, eventuali dichiarazioni mendaci, l’equipaggio sarà squalificato ed allontanato senza la restituzione della quota di partecipazione.

Si precisa che in fase di verifica i pneumatici saranno misurati orizzontalmente e farà fede la misura presa diretta per attribuire la categoria di appartenenza.
misura diretta con dima per verifica

Inoltre è a discrezione dell’equipaggio di categoria inferiore decidere se gareggiare con una categoria superiore , ma è vietato viceversa, dopo verifica sulla sicurezza del veicolo.

art. 5 –dotazioni minime
6 a ) Ogni mezzo partecipante alla manifestazione deve avere le seguenti dotazioni minime:
• Estintore/i con carica complessiva di 2 kg posizionato in modo facilmente accessibile e segnalato all’organizzazione che apporrà adeguato adesivo di segnalazione;
• n°1 strop da almeno 6 metri con adeguato indice di carico;
• n° 1 strop da albero con adeguato indice di carico con larghezza minima di 9 cm per non rovinare la corteccia delle piante;
• n° 2 grilli o moschettoni con adeguato indice di carico;
• n° 1 paia di guanti da lavoro per il navigatore;
• n° 2 caschi a norma CEE.
n° 1 estintore da 2 kg minimo.

6 b ) Le dotazioni minime devono essere a bordo del mezzo, adeguatamente fissate, nel corso di ogni singola Prova Speciale. Controlli di merito potranno essere effettuati dai Commissari di Gara.
La gomma di scorta o quant’ altro non richiesto come dotazione minima dal regolamento potrà essere scaricato dall’ automezzo prima di effettuare la prova speciale;
6 c ) Il cavo del verricello, se di acciaio, deve avere un diametro minimo di 8 mm. e comunque essere adeguato al peso del mezzo. Non sono ammesse giunzioni e nodi se non fatti a regola d’arte. I ganci debbono essere uniti tramite pressatura meccanica e solo in caso di rottura è permesso l’uso di cavallotti serrabili per uscire dalla prova in caso di rottura del cavo;
6 d ) Cavi sintetici, al plasma, in fibra sono ammessi. Devono avere un diametro minimo di 8 mm., essere in buone condizioni e comunque essere adeguati al peso del mezzo;
6 e ) Gli equipaggi partecipanti autocertificano, a seguito dell’iscrizione, l’adeguata resistenza dei sistemi di protezione, sicurezza e recupero installati.
6 f ) Con l’iscrizione gli equipaggi autocertificano l’adeguatezza del mezzo e la presenza delle dotazioni minime ai fini del presente regolamento, sollevando l’organizzazione dall’effettuazione di eventuali verifiche sullo stato delle dotazioni minime.

Art. 6 – SVOLGIMENTO DELLE PROVE.
Le prove avranno un tempo massimo di percorrenza che sarà comunicato all’equipaggio prima dell’inizio della prova, oltre il quale saranno comminate le penalità per fuori tempo massimo.
Sul tracciato di ogni singola prova, saranno posizionate delle zone di passaggio obbligatorie dette “porte”, queste potranno avere dimensioni variabili ed essere formate da elementi naturali o artificiali (ad esempio paletti). Ogni porta avrà un punteggio differente in base alla difficoltà del passaggio e, di conseguenza, verrà fatta una classifica (più porte passi, più punti accumuli).
Durante le prove è ammesso l’utilizzo del verricello e di tutto il materiale che l’equipaggio riterrà utile utilizzare per il buon esito della prova. Al termine di ogni prova, è fatto d’obbligo all’equipaggio, di riporre in modo corretto tutto il materiale utilizzato e di fissarlo nuovamente, di arrotolare tutto il cavo del verricello sul tamburo e/o in alternativa bloccarlo sul cofano con apposita rete. I mezzi dovranno poi essere posteggiati nelle apposite aeree predisposte dall’ Organizzatore.
E’ altresì fatto obbligo agli equipaggi durante le prove, pena l’esclusione dalla manifestazione :
1) indossare ed allacciare i caschi
2) allacciare le cinture di sicurezza
3) indossare una tuta tipo meccanico, stretta ai polsi ed alle caviglie
4) per i veicoli con i finestrini mantenerli chiusi per almeno i 2/4 della loro apertura, o aperto con rete.
5) è assolutamente vietato provare i percorsi .
6) Le porte verranno segnalate con due paletti e fettucce bianco/rosso.
7) La prova verrà considerata superata quando l’equipaggio avrà oltrepassato tutte le porte inserite;
8) La porta verrà considerata superata nel momento in cui sarà attraversata dal veicolo distintamente ed in qualsiasi senso di marcia, la porta si considera superata nel momento in cui il veicolo avrà oltrepassato la stessa con l’intera auto senza abbatterne un limite (paletto, fettuccia, albero e simili) ;
9) Per motivi di sicurezza è assolutamente vietato al navigatore, scendere dal veicolo durante la marcia, pena prova non superata ;
10)Per motivi di sicurezza il navigatore, potrà scendere dal veicolo solo quando questo è assolutamente fermo ;
11) Per motivi di sicurezza il navigatore a terra dovrà posizionarsi, esclusivamente a distanza adeguata dalla vetture, per indicare al pilota le manovre da effettuare, pena prova non superata ;
12) Per motivi di sicurezza il navigatore, potrà risalire sul veicolo soltanto quando questo avrà superato la porta ed il veicolo sarà assolutamente fermo. Il mezzo potrà riprendere la marcia solo quando verrà richiusa la portiera e riallacciata la cintura di sicurezza, pena prova non superata ;
13) È assolutamente vietato al navigatore spingere il veicolo o fare da contrappeso sia davanti che dietro che di lato al veicolo stesso, pena prova non superata x inosservanza della sicurezza;
14) Durante il percorso verranno stese delle fettucce che delimiteranno un limite invalicabile del percorso;
15) È vietato passare con il veicolo, sopra o sotto la fettuccia e/o slegarla. Per passaggio si intende quando la fettuccia viene superata dall’intero veicolo;
16) E’ possibile avvalersi di aiuto esterno solo in caso di pericolo e se si continua la prova verrà aggiunto una penalità .
17) Se un partecipante rifiuta la prova gli verrà attribuito il tempo massimo più una penalità;
18) Se la prova verrà percorsa per più della metà ed il partecipante intende ritirarsi gli verrà attribuito il tempo massimo più una penalità.
19) se la prova verrà percorsa per meno della metà ed il partecipante intende ritirarsi gli verrà attribuito il tempo massimo più una penalità.
20) per fine prova si intende superata quando veicolo e navigatore passano l’ultima porta.

Art. 7 – NORME PER L’USO DEL VERRICELLO.
1) E’ fatto obbligo a chiunque venga a contatto con il cavo in acciaio del verricello di usare i guanti;
2) E’ vietato toccare il cavo con le mani quando questo è in tensione;
3) E’ fatto obbligo sistemare l’apposito “straccio”, quando il cavo in acciaio è in tensione, circa a metà della misura svolta.
4) Per motivi di sicurezza e tutela ambientale è fatto d’obbligo l’uso della stroppa intorno alla pianta nela caso di attacco con verricello, pena prova non superata;
5) Non possono essere usati come punto di aggancio i veicoli dell’assistenza tecnica, salvo diversa segnalazione.

Art. 8 – TABELLE.
Ad ogni equipaggio sarà fornita una tabella punteggi che dovrà essere consegnata ad ogni Capo Prova prima di entrare nella prova e sarà restituita al termine della prova stessa con annotate i passaggi delle porte e i relativi punteggi. L’equipaggio ha l’obbligo di apporre la propria firma a conferma dei punteggi assegnati. La perdita e/o la manomissione della stessa da parte dell’equipaggio comportera’ l’esclusione dalla manifestazione.
L’equipaggio dovrà leggere il regolamento prima di effettuare la prova, i commissari non sono tenuti a fornire delucidazioni sulla prova.

Art. 9 – ASSEGNAZIONE DEI PUNTEGGI.
1) Ogni prova sarà contraddistinta da un box di inizio e fine prova può essere lo stesso o specifico uno di partenza ed uno di arrivo;
2) L’inizio ella prova verrà segnalato da parte del commissario di prova con la frase “Uno, Due, Tre Via” ;
5) Il commissario di prova, annoterà i punteggi sulla tabella prova, che verrà riconsegnata all’equipaggio a prova ultimata.
Gli organizzatori prevedranno, all’inizio di ogni gara, un tempo massimo di percorrenza delle Prove valutativa, commisurato alle difficoltà della prova stessa, che sara’ comunicato agli equipaggi durante il briefing.
Sarà contemplato anche un “fuori tempo massimo” della prova come da Regolamento.
La rilevazione dei punteggi sarà affidata al Capo prova preposto alla prova.
L’Organizzatore della manifestazione annuncerà al briefing il tempo di chiusura prove. Esso potrà venire prolungato, a sua discrezione e con comunicazione tempestiva a tutti gli equipaggi in gara, in caso di gravi intoppi su una o più prove occorsi durante la manifestazione.

Art. 10 – PUNTEGGIO
La classifica del knockout e stabilita al termine di ogni gara il punteggio per ogni manifestazione sarà il seguente:
1° classificato 25 punti
2° classificato 20 punti
3° classificato 15 punti
4° classificato 10 punti
5° classificato 09 punti
6° classificato 08 punti
7° classificato 07 punti
8° classificato 06 punti
9° classificato 05 punti
10° classificato 04 punti
La somma dei punteggi ottenuti nel corso delle varie prove determinerà i vincitori del Knockout 4×4 cup 2017.
La partecipazione alla prova dà diritto a 1 punto se il piazzamento non rientra nei primi 10 classificati.
Ogni equipaggio presente avrà diritto a 3 punti da sommare al punteggio della classifica
Nel caso in cui in un categoria non vi fossero almeno tre equipaggi, il punteggio sarà ridotto del 50% con arrotondamento per eccesso.

Art. 11 – CLASSIFICA DELLE PROVE.
La classifica di prova sarà stabilita in base al miglior punteggio acquisito e come segue :
cat. Serie : cat. Preparati cat. Speciali a portale cat. Prototipi
1° class. 1° class. 1° class. 1° class.
2° class. 2° class. 2° class. 2° class.
3° class. 3° class. 3° class. 3° class.

Art.12 – PENALITA’.
1) Nel caso in cui un veicolo nel passaggio di una porta, abbatta un paletto con le ruote anteriori 5 minuti di penalità;
2) Nel caso in cui un equipaggio non abbia completato una prova per più della metà gli sarà attribuito il tempo massimo più una penalità di 20 minuti in aggiunta al tempo massimo della prova.
3) Nel caso in cui il partecipante percorre più della meta della gara e non la completa gli verrà attribuito una penalità di 10 minuti in aggiunta al tempo massimo della prove
. 4) Nel caso di aiuto esterno al partecipante verrà attribuito una penalità di 20 minuti.
5) Nel caso di salto prova verrà attribuito una penalità di 20 minuti

Art. 13 – RECLAMI
1)Dovranno essere presentati entro 30 minuti dall’esposizione della Classifica Finale, con un versamento pari a € 350,00.
2)Le decisioni del Giudice Unico sono inappellabili.
3) I premi non ritirati dai partecipanti, cui spettano in sede di premiazioni ufficiale, rimarranno acquisiti dall’organizzazione.

Eventuali modifiche al presente regolamento, saranno comunicate sotto forma di Circolari informative dal Giudice Unico, che entreranno a far parte a tutti gli effetti, del presente regolamento particolare.

E’ VIETATO L’USO DI BEVANDE ALCOLICHE E DI SOSTANZE STUPEFACENTI PRIMA E DURANTE LE PROVE. PENALITA’: SQUALIFICA DALLA MANIFESTAZIONE
3° KNOCKOUT cup 4×4 Campionato di fuoristrada estremo

Per il solo fatto della Richiesta di iscrizione il partecipante dichiarerà, di accettare e rispettare senza condizione alcuna, il presente Regolamento Particolare e di non avere nessun fatto ostativo al medesimo e che per questo ne impedisca la partecipazione. Dichiarerà, inoltre, di ritenere sollevato il Comitato Organizzatore, l’A.C.I./SPORT, l’ENTE gestore dell’impianto nonchè gli Ufficiali di gara e tutte le persone addette alla organizzazione, da ogni responsabilità circa eventuali danni occorsi ad esso concorrente, suoi dipendenti o cose, oppure prodotti o causati a terzi o cose da esso concorrente e i suoi dipendenti. Durante tutto lo svolgimento della Manifestazione i conducenti avranno l’obbligo di mantenere il comportamento irreprensibile e corretto che ogni buon fuoristradista dovrebbe tenere. Perciò il non rispetto delle norme del Codice della Strada, il danneggiamento delle proprietà private, le infrazioni alle norme tecniche e quant’altro possa essere oggetto di provvedimento sanzionatorio da parte del Collegio dei Commissari Sportivi, determineranno l’immediata esclusione dalla Classifica della Manifestazione, nonché
il risarcimento degli eventuali danni arrecati.

KNOCKOUT 4X4 CUP – REGOLAMENTO GARA
Valuta questo articolo


Comments are closed.