Valentino Rossi finalmente è tornato: fan in estasi, è tutto vero

Valentino Rossi torna in pista. Il “dottore” non ha perso la mano e riparte col botto. I fan sono entusiasti de rientro. 

Valentino Rossi non è solo una leggenda del motociclismo, o per meglio dire “la” leggenda. Non è solo uno dei piloti più amati, o per meglio dire “il” più amato della disciplina… il più titolato, il più osannato. “Il dottore” ha saputo scavalcare i confini della disciplina entrando nella leggenda, diventando uno degli sportivi più amati e riconosciuti non solo del nostro paese ma a livello internazionale. Un vero mito intramontabile, che non smette di far sognare i suoi tantissimi sostenitori. Quando nel 21 un anno fa Rossi ha deciso di salutare la Moto Gp annunciando il suo ritiro dalle competizioni, segnando la fine di un’epoca e facendo commuovere i tifosi.

rossi valentino 16012022 fuoristrada
Valentino Rossi (Fuoristrada.it)

Da allora, la vita del campione è decisamente cambiata. Oggi Rossi si gode la vita in famiglia, è diventato papà della splendida figlia Giulietta, e le priorità si sono decisamente spostate. Una cosa, però, non è cambiata: l’amore di Valentino per le piste e i motori. L’ex campione del mondo non ha mai nascosto la sua sfrenata passione non solo per le moto, ma anche per tutto ciò che riguarda i motori. Rossi ha spesso fatto parlare di se per il suo amore per il rally e per le auto e questo non sembra essere cambiato.

Valentino Rossi torna in gara, subito podio per la leggenda della MotoGP

Tra i protagonisti della  24 ore di Dubai c’è stato anche Valentino Rossi. L’ex motociclista, nel team BMW, si è classificato insieme a Gelael, Whale, Martin e Hasse sull’ultimo gradino del podio. Prima di loro si è classificato il team WRT sempre in BMW con  l’equipaggio formato da Vanthoor, Klingmann, Menchaca, Simmenauer e Saud Fahad Al Saud, che ha raggiunto il gradino più alto del podio. Secondo posto, invece, per la Herbert Motorsport e la loro Porsche #91, arrivata con 21 secondi di ritardo.

Ultimo gradino del podio, come detto per l’altra BMW della WRT sul quale era anche Valentino Rossi. Il dottore si è a lungo preparato per la gara, e ha raccolto i frutti. Per la gioia dei tanti fan che hanno finalmente potuto rivederlo in azione. Il dottore e la sua squadra sono arrivati con due giri di ritardo, “colpa” di un intoppo ad inizio gara, un contatto con una barriera che ha costretto sin da subito ad una riparazione e a partire già con un complicato ritardo.  Si tratta però di un enorme inizio per Rossi, che centra il podio alla prima gara del suo 2023. Non è il primo “posto d’onore” in auto per l’ex motociclista, che era salito sul podio anche nella 12 ore del Golfo nel 2021 con la Ferrari 488 della Kessel Racing insieme ai compagni Luca Marini e ad Alessio Salucci.