Caro carburante, botta pesantissima per gli automobilisti: aumento drastico, e non è finita qui

Il caro carburante purtroppo ci riguarda tutti da vicino e non accenna minimamente a diminuire. Scopriamo di più a riguardo.

Il caro carburante ci ha sicuramente influenzati tutti, chi più e chi meno, dal momento in cui è divenuto veramente pesante. Una situazione davvero complessa per ogni automobilista. Chiunque, fra accise e prezzi alle stelle, in Italia ha dovuto affrontare momenti complessi. Per contrastare il tutto, il Governo Draghi impose il taglio delle accise fino a trenta centesimi al litro.

Caro carburante, che guaio: cosa sta accadendo 4 dicembre 2022 fuoristrada.it
Caro carburante, che guaio: cosa sta accadendo fuoristrada.it

Di recente, il nuovo esecutivo guidato da Giorgia Meloni ha invece deciso per un passo indietro di non poco conto. Dallo scorso 1 dicembre ad almeno la fine dello stesso mese, è stato dimezzato il taglio delle accise. Una soluzione che di certo non farà felici tutti quei conducenti in difficoltà anche per il caro carburante. Ed un esempio lampante, lo abbiamo avuto anche nelle ultime ore.

Caro carburante, altro che buone notizie: cosa sta accadendo

Come certificato dall’ottimo articolo di ‘Luccaindiretta.it‘, la decisione relativa al caro carburante da parte del Governo italiano ha messo in difficoltà un po’ tutta Italia. La Toscana non è esente da ciò, a partire da Lucca. E infatti, fra i clienti dei distributori non tira per niente un’aria positiva. La quale però era decisamente prevedibile. Dopo il taglio delle accise risalente allo scorso 22 marzo, è stato infatti deciso di dimezzare lo sconto della tassa.

E fin dalle prime ore dell’1 dicembre, il carburante ha subito un incremento di quasi 15 centesimi al litro. Una decisione che dovrebbe permanere fino al 31 dell’ultimo mese del 2022. E a Lucca, molte persone hanno sfruttato le ultime ore di prezzi contenuti per fare il pieno alla propria automobile. I dipendenti dei distributori hanno spiegato che hanno dovuto lavorare moltissimo, perché il cambio di prezzo è stato fatto la mattina dell’1 dicembre. E così, in molti conducenti sono accorsi a fare benzina sapendo bene degli aumenti in vista.

Caro benzina e non solo, i costi aumenteranno? Come sembrano stare le cose

Il prezzo, dicevamo, è aumentato di circa 13 centesimi. E se vi sembrano pochi, secondo quanto svelato da qualche dipendente di un distributore Giap, l’aumento ha inciso eccome sulle scelte degli automobilisti. La situazione non è certamente drammatica come quella dello scorso febbraio, quando a causa dello scoppio della guerra in Ucraina la benzina aveva superato addirittura soglia due euro. E in effetti, il prezzo del carburante si è abbassato notevolmente.

Benzina e non solo: il cambiamento che allerta gli italiani 4 dicembre 2022 fuoristrada.it
Benzina e non solo: il cambiamento che allerta gli italiani fuoristrada.it

Ma, tuttavia, preoccupa il gasolio in aumento. Già, perché è un’alimentazione utilizzatissima dalle automobili. E anche da altri mezzi di trasporto necessari a dir poco. Una questione quindi caldissima, che mette in allerta dipendenti e gestori delle aree di servizio e pure moltissime aziende di svariati settori.

Nel frattempo, come dimostra quanto sta succedendo a Lucca, le persone sono più allarmate che mai per un caro carburante che non solo non accenna a fermarsi ma rimane una vera e propria spina nel fianco per tantissimi conducenti. A partire dalla benzina; che, seppur non costosa come il gasolio, rimane dal valore altissimo causa taglio delle accise dimezzato.