Meno di 9000 euro: la citycar che vince sul prezzo e sulla tecnologia

Le citycar stanno davvero spopolando in tutto il mondo, e non sorprende che pure questo modello in particolare lo stia facendo.

Le citycar stanno conquistando il mercato dappertutto. Ormai in tutto il mondo infatti i veicoli più compatti e contenuti si stanno rivelando davvero validi. Con la tecnologia elettrica che avanza, così come la connettività sulle auto, gli automobilisti tendono a preferire determinati veicoli, che di fatto sono comodissimi per l’utilizzo in città.

citycar xiaomi economica
Citycar, costa pochissimo questa: i dettagli (fuoristrada.it)

Ricordiamo che i modelli a zero impatto ambientale non possono ancora spostarsi agevolmente fuori dai limiti urbani. Ecco quindi perché le citycar sono così apprezzate; uniscono l’utile al dilettevole e accontentano quei papabili compratori che già a partire da adesso vogliono fiondarsi sui modelli a zero emissioni.

Oggi vedremo uno di questi veicoli, che detiene un prezzo straordinariamente basso, e che allo stesso tempo non delude dal punto di vista tecnologico. Immergiamoci nei dettagli.

Citycar, sì grazie: questa è sorprendente

L’auto di cui vi parleremo si chiama Baojun E-300, ed è un mezzo elettrico nato dalla partnership fra Saic, General Motors, Wuling e Xiaomi. Si tratta di una piccola city car, che è disponibile a due o tre posti – quattro posti nella variante Plus – ha una lunghezza inferiore ai tre metri e detiene una carrozzeria ispirata fortemente alla Smart. Il motore è capace di erogare fino a 40 cavalli di potenza massima, mentre la batteria (39 kW) offre un’autonomia di circa 250 chilometri.

Il sistema di infotainment AloT, sviluppato da Xiaomi, è estremamente particolare. La più grande peculiarità che lo rappresenta è l’interoperabilità con l’IoT (Internet of Things), che consente di controllare a distanza la propria abitazione – se collegata alla rete – e compiere azioni come l’accensione delle luci o del riscaldamento, ma anche abbassare le tapparelle e attivare le telecamere di sorveglianza. Si può fare tramite telefono o addirittura dall’auto. Venendo alle caratteristiche dell’auto, presenta forme futuristiche e squadrate, il tutto per massimizzare lo spazio interno.

Nonostante le dimensioni estremamente compatte, l’abitacolo presenta degli spazi davvero funzionali. La versione Plus del mezzo in questione presenta una batteria da 31 kWh e consente un’autonomia di 305 km. Arriviamo adesso ai prezzi, che di certo lasceranno a bocca aperta più di un lettore. Variano infatti da circa 8294 euro per il modello base ad oltre 10mila per la versione più spinta. Numeri che sorprendono, lo ripetiamo, perché il costo è praticamente più basso di quello di un’utilitaria. E nonostante questo, non è affatto carente di dettagli e particolarità.

Gestione cookie