L’auto di lusso più attesa dell’anno: le rivali stanno già tremando

Costa 300mila dollari ed è bella da togliere il fiato. Costruita in America sta già facendo sudare la diretta concorrenza.

Per inquadrare ciò di cui stiamo parlando basta dire che mai nella storia di General Motors era stato prodotto un veicolo tanto costoso e ricco di personalizzazioni. La lavorazione è al 100% artigianale ed effettuata presso gli stabilimenti di Warren, in Michigan. A causa di questa sua peculiarità il processo realizzativo è molto lento, tanto che vengono completati appena due esemplari al giorno.

l'auto più attesa dell'anno
L’auto più attesa è lei (mondofuoristrada.it – Media Press)

Il via all’assemblaggio di questa supercar sarà dato il prossimo dicembre, con l’obiettivo di avviare subito dopo la distribuzione internazionale.

Tutto pronto per l’auto di lusso più attesa dell’anno

Per chi non lo avesse ancora intuito, la vettura in questione è la chiacchierata Cadillac Celestiq. Lunga 5,5 metri, quattro posti e completamente elettrica, punta ad inserirsi nel segmento delle macchine di ultra-lusso, per diventarne uno standard. Va da sé che tutto ciò che uscirà dalla fabbrica sarà su richiesta del cliente, il quale verrà affiancato da un operatore che lo aiuterà nella scelta di materiali e optional tramite al programma Custom Commissioned.

Basata sulla piattaforma Ultium, che per l’occasione verrà dotata di particolari sezioni in alluminio, oltre che di elementi stampati in 3D, la berlina riprenderà lo stile delle più recenti produzioni del brand di Detroit, anche se il retrotreno allungato è  una prima assoluta. Nuovi anche i gruppi ottici a LED, estesi parzialmente sulla fiancata e il montante posteriore.

Gli esterni sono costruiti in carbonio e metallo, mentre i lati in alluminio e cristallo. Il tetto è fornito di tecnologia Suspended Particle Device che oscura gli interni suddivisi in quattro zone.

L’illuminazione è composta da 1600 LED, con tanto di effetti scenici al momento di ingresso e uscita dall’abitacolo. Particolare la scelta di eliminare le maniglie e di affidare l’apertura delle portiere alla sola elettronica.

Che motore ha la Cadillac Celestiq
Sulla Cadillac Celestiq solo materiali di pregio (Cadillac Official) – Fuoristrada.it

Questo gioiello da 300.000 dollari non tradisce neppure internamente. Il pellame usato per le sellerie e il metallo per l’arredamento sono lavorati a mano, con possibilità per l’acquirente di deciderne colore e trattamento.

Oltre alle luci adattabili nella tonalità da ciascun passeggero, il vero pezzo forte è rappresentato dalla plancia con uno schermo HD da ben 55 pollici, suddiviso in due parti. Una comunica con il guidatore che in questa maniera può conoscere tutti i dati relativi al mezzo e al viaggio in genere, e l’altra è dedicata all’ospite sulla destra.

Legata al display c’è un’importante innovazione sul fronte sicurezza. Per evitare che chi è al volante si distragga, tramite il Digital Blinds Active Privacy System,  viene a lui oscurata la parte di schermo del passeggero.

La batteria da 111 kWh è unita  ad un powertrain con doppio motore da 600 cv e 868 di coppia, per un’autonomia dichiarata di 483 km.  Il passaggio da fermi a 100 km/h viene compiuto in 3,8 secondi, mentre per adesso non si conosce la velocità massima raggiungibile.

Per quanto concerne la ricarica, se ci si attacca alle colonnine rapide da 200 kW si possono recuperare 125 km di percorrenza in dieci minuti. Presenti il sistema One-Pedal Driving per massimizzare la frenata rigenerativa, le sospensioni Adaptive Air e le barre antirollio attive.  I cerchi sono da 23 pollici.

Gestione cookie