Benzinaio, la nuova truffa: ma con questo trucco li scopri subito

Basta effettuare un semplice trucco per poter capire se si viene truffati o meno quando ci si trova al benzinaio. Risulta essere infallibile

Sono state diverse le persone che hanno denunciato delle anomalie mentre facevano rifornimento e una di esse è anche riuscita a filmare ciò che stava accadendo. Fortunatamente, però, basta poco per poter rilevare il raggiro e per questo motivo in tanti si stanno adoperando per poter evitare di farsi sfilare dei soldi da dei malviventi.

Truffa pompe benzina
La truffa alle pompe di benzina (Ansa) – Fuoristrada.it

Sulla piattaforma social di Tik Tok sta girando un filmato che mette in chiaro il modo in cui si deve affrontare la situazione. In particolare, è stato registrato proprio di fronte a delle pompe di benzina che si comportavano in maniera del tutto anomala. Molto probabilmente, questo problema è dovuto ad una truffa, alla quale in molti potrebbero cascarci senza troppa difficoltà.

Le immagini sono state girate a Catania da parte di un utente del suddetto social network e poi condivise, provocando lo stupore da parte di chiunque le abbia viste. Non è la prima volta che viene effettuata una truffa nelle stazioni di rifornimento, luogo in cui è meglio stare attenti a ogni minima dinamica che sta succedendo.

Come difendersi facilmente

Da quanto si nota sulle suddette immagini, sembra che la pompa di benzina in questione sia stata manomessa per poter raggirare il cliente, ignaro di ciò che sta avvenendo. Ancora una volta, i cittadini italiani sono vittime di malviventi intenti a sfilare loro dei soldi. Ora, però, è stato escogitato un metodo per poter scoprire la truffa prima che ciò accada; vediamo in che modo.

truffa pompa di benzina
In che modo riconoscere la truffa (Pixabay) – Fuoristrada.it

Il video condiviso su Tik Tok mette in mostra il contatore di una pompa di benzina mentre si comporta in maniera del tutto truffaldina. In effetti, sembra che il costo del carburante che si sta per mettere nell’auto aumenti prima che si spinga il grilletto della pistola della pompa. Inoltre, sembra che una volta lasciato il grilletto, il costo aumenti ugualmente, senza bloccarsi.

In tal caso, l’ammanco per il cliente, che di solito non controlla certe dinamiche del distributore, potrebbe essere di svariati euro. Ovviamente, nel caso in cui accadesse un qualcosa del genere, l’importante è reagire per tempo per evitare di farsi sottrarre troppi soldi. Inoltre, è necessario avvisare immediatamente le forze dell’ordine, in special modo la Guardia di Finanza (esperta in certe truffe), così da evitare che l’autore possa ripristinare il contatore.

Gestione cookie