Auto elettrica “distorsione inconcepibile”: l’energia si paga 5 volte di più

Le auto elettriche continuano a far discutere e c’è un dato che dimostra come il costo dell’energia possa toccare delle vette pazzesche.

Non ci sono davvero dubbi sul fatto che nel prossimo futuro le auto saranno prettamente elettriche, con questo passaggio che al momento è fissato per il 2035. Per molti questo periodo è considerato eccessivamente vicino e non è detto infatti che si possano rispettare i tempi.

Auto elettrica si paga di più
Auto elettrica, l’energia si paga cinque volte di più – fuoristrada.it

Sono davvero tantissimi al momento i problemi che attanagliano questo mondo, partendo per prima cosa dai costi di acquisto che sembrano davvero troppo alti rispetto alle controparti termiche. A peggiorare la situazione vi è anche la grande difficoltà nel trovare delle colonnine in ogni città italiana, con la ricarica che spesso è un grosso problema.

A questo proposito infatti non vi è soltanto la difficoltà nel poterla reperire, ma allo stesso tempo ci sono le difficoltà legata ai tempi di ricarica. In molti casi infatti si parla di 4 ore per poter passare dallo 0 al 100%, tempistiche che dovranno obbligatoriamente accorciarsi per fare in modo che le auto elettriche possano prendere il largo su scala mondiale.

Uno dei punti che molto spesso vengono portati in favore delle auto elettriche sono però i costi che molto spesso sono vantaggiosi quando si ricarica l’auto. Sappiamo infatti come benzina e diesel abbiano subito un forte aumento dei prezzi e dunque non siano per nulla economici, mentre con l’elettrico c’è modo di pagare solo pochi Euro.

Il problema è che in realtà i conti potrebbero non essere poi così scontati, a causa anche della forte differenza di autonomia delle auto. Ecco allora che dal sito vaielettrico.it è sorta un’interessante questione che parla dei reali costi dell’energia.

Auto elettrica e termica: le differenze dei costi

Prendendo come punto di riferimento un’auto a gasolio, notiamo come per poter percorrere 100 km servano circa 5 litri. Con il costo attuale del gasolio, circa a 1,80 Euro al litro, si pagherebbero 9 Euro, mentre lo stesso percorso con l’auto elettrica avrebbe bisogno di ben 20 kWh.

Ricarica auto elettrica, ecco i costi
Ricarica auto elettrica, come migliorano le prestazioni -fuoristrada.it

Indubbiamente il costo singolo del kW è inferiore rispetto a un litro di gasolio, ma costando 0,46 Euro al kWh, moltiplicandolo per 20 si arriverebbe a 9,20 Euro. Questo avviene sfruttando la ricarica Supercharger, mentre il costo sarebbe inferiore nel caso in cui si lasciasse per ore l’auto elettrica nella colonnina per ricaricare.

Per risolvere questo problema vi è modo di poter sottoscrivere un abbonamento con EnelX-Way – Travel Plus, pagando così solo 0,31 Euro al kWh. In questo caso dunque il risparmio sarà netto, passando così a 6,20 Euro per 100 km di autonomia. 

Dunque già da un punto di vista economico vi è una pazzesca differenza in favore delle auto termiche, ma è il potere energetico che ne deriva che prevede incredibili alterazioni dei valori. Per consumare 5 litri di gasolio, l’auto termica garantirà un consumo di 500 Wh/km, mentre l’auto elettrica migliorerà e non di poco il rendimento con solo 250 Wh/km.

I prezzi inoltre sono ormai pronti a crollare nel momento in cui le elettriche diventeranno sempre di più numerose e comuni in giro per il mondo. Dunque prezzi e prestazioni sono tutte dalla parte delle vetture elettriche che sono pronto a conquistare il mondo.

Gestione cookie