Auto elettriche, presto cambia tutto: trovata la soluzione ad un problema importante

Avete mai guidato un’auto elettrica? L’evoluzione tecnologica ha fatto si che queste vetture diventassero completamente diverse dalle auto tradizionali. Adesso, un noto marchio sta cercando di risolvere un problema.

Secondo molti esperti, le auto elettriche diventeranno sempre più popolari nel mondo forse fino a rimpiazzare completamente quelle con motore diesel o a benzina almeno nelle nazioni industrializzate, inclusa l’Europa che dal 2035 inizierà a ridurre le vetture “classiche” con una legge importante. Le auto EV però hanno qualche problema che non conoscete, se non ne avete mai guidata una prima.

auto elettriche
Auto Elettriche (Fuoristrada.it)

Processo decennale

Sono ormai quasi dieci anni che Tesla è arrivata sul mercato cambiando radicalmente la storia dell’automotive e soprattutto rendendo per la prima volta fruibile l’utilizzo su larga scala di automobili elettriche sul mercato civile, qualcosa che case come General Motors e BMW hanno tentato di fare – senza arrivare a molto – per tutti gli anni novanta. Stiamo vivendo una rivoluzione, che ci piaccia o meno.

Le automobili elettriche hanno sicuramente molti vantaggi che arrivano in cambio di soluzioni ancora da studiare a fondo: tanto per cominciare, non inquinano, non hanno bisogno di fare il pieno – solo della ricarica – e sono molto silenziose. Questi grandi pregi però sono bilanciati da alcuni problemi che le case automobilistiche cercano di risolvere ma che per ora non hanno ancora debellato del tutto.

Abitacolo Canva 06_12_2022 Fuoristrada.it
L’abitacolo della Tesla è molto diverso dalle altre auto (Fuoristrada.it)

Manca qualcosa!

Tra gli svantaggi più evidenti delle auto EV come vengono chiamate nei paesi d’oltre oceano c’è sicuramente l’autonomia, problema per cui arriverà sicuramente una soluzione in futuro e la tendenza preoccupante a bruciare in pochi istanti in caso di incendio accidentale, un’eventualità relativamente rara ma fatale. Tolti i problemi più grandi possiamo passare a quelli che sono solo fastidiosi per gli automobilisti abituati ai motori standard come diesel e benzina…

Le auto elettriche sono infatti prive di alcune caratteristiche fondamentali per un appassionato di motori. Non fanno rumore, il che sarà un vantaggio se amate il silenzio ma è molto triste per chi ama sgommare su un bolide modificato, non hanno la marmitta, dettaglio estetico da poco per qualcuno che non si intende di auto ma fastidioso per gli appassionati e soprattutto, non hanno il cambio manuale.

Dove mettere le mani

La maggior parte delle vetture elettriche, Tesla inclusa, non hanno il cambio manuale per il semplice fatto che il tipo di propulsione impiegata sull’auto non richiede il cambio di marce per condurre il veicolo ed aumentare o diminuire la velocità al punto che molti veicoli hanno solo due pulsanti: avanti ed indietro. Questo ovviamente è molto triste per gli automobilisti abituati a “giocare” con il cambio quando si corre in autostrada.

Lexus Canva 06_12_2022 Fuoristrada.it
Forse Lexus ha la soluzione (Fuoristrada.it)

Una casa che ha la reputazione di pioniere della mobilità Green essendo stata tra le prime in Giappone ad intuire il potenziale delle auto ibride ha già trovato una soluzione a questo fastidio, se così vogliamo chiamarlo: si tratta di Lexus che ci tiene a non far andare persa la tradizione della guida con cambio manuale tramite un sistema simulato in grado di ridare l’emozione di cambiare marcia al guidatore.

Il capo del Reparto Ingegneristico di Lexus Takashi Watanabe ha annunciato che il marchio sta studiando un sistema di cambio marce simulato con tanto di asta e contagiri. Non solo: questo sistema, il cui funzionamento è stato sperimentato su un SUV Lexus UX, permette al guidatore di montare anche un impianto sonoro che replica il rumore di un motore tradizionale.

Nel video incluso nell’articolo potete vedere un breve filmato che illustra per sommi capi il funzionamento di questo accessorio: se il fascino vintage del cambio può sembrarvi una cosa stupida, riflettete sul fatto che sono ormai oltre cinquant’anni che nel nostro paese si conducono le auto con il cambio manuale, salvo rarissime eccezioni. Pesante che impatto potrebbe avere l’addio al cambio manuale su guidatori che magari hanno preso la patente dieci o venti anni fa.

Montare un cambio manuale seppur simulato o non fondamentale sulle auto elettriche potrebbe essere un ottimo modo per avvicinare anche i più scettici a questo nuovo tipo di vettura, convincendo anche chi storce il naso quando vede passare una Tesla del fatto che queste macchine sono davvero il futuro. E poi, con i propri soldi, ognuno fa quel che vuole, anche montare un optional non necessario!