Perez, addio alla Red Bull: la richiesta lascia tutti senza parole

Quanto sta accadendo in queste ore in casa Red Bull lascia veramente tutti senza parole. La richiesta che nessuno si sarebbe mai aspettato.

Che anno, per la Red Bull. Dopo il titolo piloti conquistato al fotofinish con Max Verstappen, in quel di Abu Dhabi 2021, il team austriaco non si è minimamente adagiato sugli allori. Ma anzi, tutt’altro, conquistando sia il mondiale con l’olandese che la coppa dedicata ai costruttori nel 2022. Ed entrambi, con largo anticipo. Molto hanno fatto le 17 vittorie e le 8 pole position, ma soprattutto i quindici successi e le sette partenze dal palo dell’ormai due volte campione del mondo.

perez
Sergio Perez fuoristrada.it

Numeri stratosferici, che di sicuro lo annoverano già fra i piloti più performanti e straordinari mai visti correre all’interno del vasto e magico mondo dell’automobilismo mondiale. Non è andata malissimo nemmeno a Sergio Perez, che ha sfiorato la seconda posizione in campionato, andata poi a Charles Leclerc. Chi, invece, non se l’è passata benissimo quest’anno è Daniel Ricciardo, tornato però ad abbracciare i suoi vecchi compagni di squadra.

Daniel Ricciardo, due anni da incubo in McLaren: e adesso il ritorno in Red Bull

Non se l’è per niente vista bella Daniel Ricciardo in McLaren. In due stagioni, oltre che a perdere nettamente il confronto con il talentuoso Lando Norris, si è trovato sempre in grande difficoltà con la vettura costruita a Woking. Unico week end in cui ha dato veramente l’idea di essere finalmente tornato al top, è stato quello del Gran Premio d’Italia 2021, dove l’australiano ha conquistato una splendida vittoria davanti al compagno di squadra – complice il doppio clamoroso ritiro di Lewis Hamilton e Max Verstappen.

Per il resto, pochi risultati, sorrisi assenti, ambizioni da rivedere, tanta sofferenza dovuta alla mancanza di risultati e feeling, con una monoposto comunque non troppo performante, pressoché fermo a zero. Tutti questi fattori hanno così portato ad un divorzio anticipato, con la scuderia britannica che ha sostituito l’ex Renault con Oscar Piastri. E Ricciardo, pur senza un posto nel 2023, tornato in Red Bull come terzo pilota del team che gli ha regalato più soddisfazioni in carriera.

Addio Perez, la richiesta è incredibile: di cosa si tratta

Daniel Ricciardo torna in Red Bull. Non di certo per un ruolo primario, quello di pilota di riserva. Ma comunque, potrà approdare in una squadra a cui è particolarmente legato, in attesa di scoprire il suo futuro – a questo punto – per il 2024 e non per il 2023. E chissà se non ci saranno particolari sorprese, in attesa di scoprirlo. Già, perché come ha svelato la redazione giornalistica F1-Insider, Max Verstappen vorrebbe Daniel Ricciardo come futuro compagno di squadra.

Sergio Perez e Max Verstappen 24 novembre 2022 fuoristrada.it
Sergio Perez e Max Verstappen fuoristrada.it

E non più Sergio Perez, con il quale dopo i presunti fatti di Montecarlo – si vocifera incidente causato volontariamente – e soprattutto il botta e risposta in quel di Interlagos, sarebbe arrivato ai ferri corti. Una tensione fra i due piloti Red Bull, che potrebbe minarne il futuro legame. In pista, ma soprattutto fuori e a livello di squadra. Il contratto di Perez è stato rinnovato di altri due anni dopo il successo conquistato a Monaco, ma non potrebbe stupirci una risoluzione anticipata. Soprattutto considerando i fatti – veri o meno che siano lo dirà il tempo – del principato di Monaco.