Tesla, grande vittoria per Elon Musk: la decisione è un trionfo per lui

Grande successo per Elon Musk e la sua Tesla, con la strategia del Ceo del colosso americano che si è rivelata vincente.

Le auto elettriche al giorno d’oggi sono tra le realtà più conclamate al mondo e molto di questo merito è dovuto alla Tesla. La casa a stelle e strisce ha dimostrato di credere fermamente in questo progetto già all’inizio del nuovo Millennio, quando in pochi vedevano questa sfida in grado di essere vinta.

Elon Musk Tesla elettrico Borsa guadagni crescita 12% Wall Street
Elon Musk, la strategia vincente (Ansa – fuoristrada.it)

Il CEO della Tesla però è uno di quei visionari che ha saputo far sì che le vetture a impatto zero non solo divenissero perfette come minicar cittadini, ma potessero diventare anche delle berline di primo piano. Lo si vede per esempio con dei modelli del calibro di Model Y e Model 3, due vetture che hanno saputo conquistare anche la scettica clientela italiana.

Sono queste due infatti le due auto elettriche più vendute in tutto il 2023 nel Belpaese, riuscendo ad andare oltre il doppio, per entrambi i modelli, rispetto alle vendite della tanta attesa 500e. Questo crollo sta facendo vacillare il Gruppo Stellantis, con i massimi dirigenti che sembrano anche pronti a rivedere le strategie future per quanto riguarda la FIAT 500 elettrica.

Intanto però Elon Musk sta facendo delle valutazioni per il futuro dell’azienda e soprattutto sta cercando di venire quanto più incontro possibile a tutti i clienti. Per questo motivo sembra prossima ormai a nascere la Model 2, quella che entrerà nella storia come la prima utilitaria di sempre della Tesla. Inizialmente questo “livellamento verso il basso” ha portato a una perdita in Borsa, ma ora ci sono delle novità che hanno fatto schizzare alle stelle la quotazione del colosso americano.

Tesla si impenna a Wall Street: decisiva la scelta in Cina

La nazione che sta mettendo maggiormente in difficoltà il dominio a livello mondiale della Tesla per quanto concerne le auto elettriche è indubbiamente la Cina. Al proprio interno infatti è possibile produrre delle auto elettriche a basso costo, soprattutto per il fatto che vi è moltissimo materiale adatto per progettare questi veicoli all’interno dei propri confini.

Elon Musk Tesla elettrico Borsa guadagni crescita 12% Wall Street
Tesla che guadagno in Borsa (Ansa – fuoristrada.it)

Per tanti anni la Tesla ha visto la Cina come il “nemico”, ma spesso è stato solo a parole. Da tempo infatti Elon Musk ha puntato su Shanghai per l’apertura di una gigafactory, una di quelle che, dati alla mano, produce il maggior numero di auto e sembra essere stata scelta proprio per la Model 2, visti i numeri elevati di auto che fuoriescono da questa sede.

La Tesla inoltre punta molto sulla Cina anche perché si tratta di uno Stato molto aperto alle innovazioni tecnologiche e infatti di recente ha trovato il modo di superare i vari ostacoli legislativi attorno alla creazione delle Full Self Driving. Ora dunque sarà possibile per Tesla distribuire anche nel mercato cinese le sue auto con guida autonoma.

Non si è fermato solo qui Elon Musk, infatti la Tesla ha trovato un accordo con Baidu, quello che è il motore di ricerca numero uno in Cina, con questi che darà modo di accedere alla mappatura e alle tecnologie di navigazione per far sì che il sistema funzioni nel migliore dei modi. La notizia ha portato così a una crescita del 12% sulla Borsa di Wall Street del marchio Tesla.

Gestione cookie