Telepass, arriva la nuova rivoluzione: nulla sarà come prima, neanche fuori dall’Italia

Il Telepass è un dispositivo molto usato in Italia, ma ora sarà possibile testarlo anche al di fuori dai confini nazionali.

La gestione delle autostrade in tutta Europa avviene in maniera molto diversa tra nazione e nazione, con l’Italia che è uno di quegli Stati che ha deciso di puntare su una scelta legata ai pedaggi in base alla distanza. Una scelta che molto spesso ha generato non poche critiche, considerando infatti come le spese siano molto elevate, soprattutto per coloro che sono costretti per lavoro a spostarsi in tutto lo Stivale.

Telepass rivoluzione internazionale Europa Italia Spagna Francia Croazia
Telepass, incredibile rivoluzione (Ansa – fuoristrada.it)

Da diversi anni le aziende infatti richiedono una scelta legata maggiormente alle Vignette, ovvero dei tagliandi che vengono acquistati all’inizio dell’anno e permettono di viaggiare per un determinato periodo in autostrada a prezzo fisso. Per la Svizzera per esempio si è scelto di utilizzare la Vignette per anno solare, mentre in Austria e Slovenia si è andati su periodi flessibili.

Certo è che in Italia la questione sarebbe molto più complicato, dato che la nostra nazione prevede due isole maggiori come Sicilia e Sardegna, con la Vignette che le penalizzerebbe moltissimo, dato che sono Regioni costrette a prendere mezzi come aereo o nave. Non è un caso che le nazioni che prevedono zone geografiche isolane utilizza il sistema dei pedaggi.

Lo si vede per esempio in Francia, in Spagna, in Portogallo o in Croazia, tutte nazioni che sono molto vicine all’Italia. Purtroppo fino a poco tempo fa però non era possibile entrare in questi Stati e superare comodamente il casello con il Telepass, ma ora le cose stanno cambiando e il legame tra i colossi del Vecchio Continente si sta facendo sempre più stretto.

Telepass europeo: ecco dove funziona

L’Unione Europea sta portando avanti una serie di progetti comuni per poter migliorare quanto più possibile il collegamento interno tra i vari Stati, con la nascita del Telepass Europeo che ora è diventata realtà. Si tratta di un progetto che non è ancora completo, tanto è vero che sono poche nazioni coinvolte, ma tra di loro sono molto vicine.

Telepass rivoluzione internazionale Europa Italia Spagna Francia Croazia
Telepass europeo (Telepass Press Media – fuoristrada.it)

L’Italia rientra nel lotto delle nazioni che possono usufruire del Telepass europeo, con il suo utilizzo che sarà il medesimo attuato all’interno dei confini del Belpaese anche in caso di viaggi in Francia, Croazia, Spagna o Portogallo. Per ora sono solo queste le nazioni che hanno deciso di aderire al progetto comune che vede piccole differenze.

Chiaramente per poter usufruire di questo servizio serve una spesa maggiore rispetto a quella standard, con il costo di attivazione che è di 10 Euro, mentre ogni mese si dovranno pagare 2,40 Euro. Per il Telepass europeo si ha modo di scegliere di collegarlo a un massimo due targhe per Italia, Francia e Croazia, mentre sarà una sola per Spagna e Portogallo.

Per richiedere questo dispositivo perfezionato rispetto alla classica versione nazionale, sarà necessario richiedere il miglioramento tramite la propria area clienti di Telepass o Telepass Pay. Per coloro invece che necessitano di una sostituzione fisica del dispositivo, ci si può rivolgere al Punto Blu. Un cambiamento che avvicina ancora di più le nazioni europee, con una novità che sarà ben gradita dagli automobilisti.

Gestione cookie