Parcheggi tassati per i SUV? La novità che ora spaventa tanti

Sono troppo ingombranti per la città, la gente però li vuole lo stesso. E adesso una città italiana pensa di “punire” chi vuole guidarli ad ogni costo sul territorio cittadino. 

La mania dei SUV che sembra aver colpito quasi tutti gli automobilisti europei negli ultimi anni – italiani in primis – potrebbe diventare un bel problema in un lasso di tempo non così ampio. Ci sono state numerose inchieste sollevate da esperti e scienziati che hanno parlato dei problemi relativi alla produzione di vetture sempre più grosse, ingombranti e pesanti che spesso, vengono usate in città con delle strade molto piccole.

Tassa sui SUV
Parcheggiare il SUV ti costa una fortuna adesso (Canva) – Fuoristrada.it

Il problema relativo al peso potrebbe perfino portare alla necessità di una patente ad hoc per questi mezzi qualora arrivassero a superare le tre tonnellate e mezzo per cui la Patente B è considerata valida, come è successo con veicoli come l’Hummer elettrico, ma non è tutto. Automobili più larghe e lunghe significano anche meno spazio complessivo per parcheggiare in città. E alcune città pensano di punire questo tipo di vetture per la loro mole.

Una città italiana che è notoriamente molto severa con gli automobilisti sta valutando in queste ore un piano “anti-SUV” che potrebbe creare un precedente mica da ridere nel campo della legislazione italiana verso questi veicoli. Sentiamo cosa hanno proposto le autorità locali e perchè chi guida un’automobile grossa e pesante si sta già preoccupando e facendo i conti in tasca.

Guidi un SUV, paghi di più: la proposta shock

Guidare un SUV significa ridurre lo spazio per le altre automobili e quindi, bisogna che chi ha un’automobile simile paghi una tassa. Questo il progetto che alcuni membri del Consiglio Comunale nello schieramento dei Verdi di Milano hanno avanzato in queste ore.

Si tratta di Tommaso Gordini e Francesca Cucchiara che hanno dichiarato quanto segue: “Negli ultimi anni la larghezza dei veicoli è aumentata con un ritmo di 1 cm ogni 2 anni, raggiungendo la media di 180 cm. Si tratta di dimensioni esagerate per gli spostamenti nelle città che aumentano i rischi per la salute dei cittadini”.

Area C parcheggio Milano costo
Milano valuta l’opzione più temuta da tutti (Ansa) – Fuoristrada.it

Una proposta non campata per aria visto che a Parigi esiste già una tassa per parcheggiare il SUV nel territorio della capitale francese pari a circa 18 Euro l’ora, la stessa che verrebbe adottata a Milano qualora questo progetto incontrasse l’approvazione di chi di dovere: “Ci si può ragionare, un passo alla volta”, ha detto il sindaco Beppe Sala aprendo timidamente a questo progetto.

Da un lato può essere vista come una misura impopolare considerando quanti SUV circolino ormai per le strade delle nostre città, dall’altro una soluzione al problema dei parcheggi che diventa sempre più pesante in tutte le città italiane. E le auto continuano a diventare sempre più grandi.

Impostazioni privacy