Se sgarri a Milano, la polizia ti insegue in Ferrari! La storia dietro questo modello assurdo

Proprio come nei film d’azione che siamo abituati a vedere sui grandi schermi, a Milano, c’è una magnifica Ferrari che, anche per la sua storia, vi lascerà a bocca aperta.

Chi vive a Milano ha, probabilmente, già osservato una speciale Ferrari 458 che è nella disponibilità degli agenti della polizia da diversi anni. La supercar non si vede spesso in strada, ma quando viene avvistata è chiaro che qualcosa di grosso sta avvenendo.

Se sgarri a Milano, la polizia ti insegue in Ferrari! La storia dietro questo modello assurdo
Ferrari – Fuoristrada.it

La gamma della 458, realizzata dalla casa modenese dal 2009 al 2015, si divideva in quattro modelli: Italia, Spider, Speciale e Speciale A, versione spider della Speciale. La supercar fu svelata a Maranello sotto gli occhi attenti di Fernando Alonso e Felipe Massa, ex piloti della Scuderia. Era una epoca brillante per il Cavallino, sotto la direzione dell’ex Presidente Luca Cordero di Montezemolo.

Per l’epoca la versione coupé era il massimo della tecnologia. La 458 vantava un carico verticale di soli 140 kg a 200 km/h con un coefficiente di resistenza aerodinamica (Cx) pari a 0,33. Il telaio, in lega d’alluminio, presentava tecnologie avanzatissime, con sospensioni anteriori a triangoli sovrapposti e multilink per quelle posteriori. Dall’esperienza nella categoria regina del Motorsport arrivò l’idea di una centralina unica, capace di amministrare l’E-Diff (differenziale elettronico), il F1-Trac (sistema di trazione) e l’ABS.

Le prestazioni sono in linea con il DNA della Rossa. Da ferma l’auto scatta da 0 a 100 km/h in appena 3,4 secondi, grazie a 570 CV a 9.000 giri, con una potenza specifica di 127 CV/litro. La coppia massima di 540 N·m a 6.000 giri/min (con coppia specifica di 120 N·m/litro) è per manici e poliziotti dal piede pesante. Per tenere a bada una simile potenza la 458 presenta cerchi da 20 pollici con pneumatici 235/35 all’anteriore e 295/35 al posteriore.

La Ferrari in dotazione della polizia

La vettura che gira tra le strade di Milano può raggiungere i 325 km/h. Dubitiamo che l’auto abbia mai raggiunto questa top speed, tuttavia per raggiungere certe performance ricevette anche l’apporto del Kaiser Michael Schumacher. La 458 è un’auto bassa e larga, ma riesce a destreggiarsi con caparbietà sulle strade di tutti i giorni, persino nel capoluogo meneghino. Gli incidenti, del resto, sono dietro l’angolo anche per i vip.

La Ferrari in dotazione della polizia
La linea della Ferrari 458 (Ansa) fuoristrada.it

Lunga 4527 mm per 1937 mm di larghezza e 1213 mm di altezza con un passo di 2650 mm, gode di un cambio elettroidraulico a doppia frizione con 7 rapporti da sogno. La versione scoperta della 458 non fu da meno. L’auto ricevette numerosi premi internazionali: Cabriolet of the Year 2011, International Engine of the Year 2011, International Engine of the Year 2012 e Best Performance Engine over 4 liter 2012 da parte di BBC Top Gear. Inoltre, il Sunday Times le ha conferito il Best Sports Car and Convertible 2012.

Per natura tecnica la vettura non può rimanere ferma a marcire in un box. Il rischio è che si danneggi e non essendo usata con costanza, la vettura deve mantenersi pronta e funzionante in caso di bisogno, come è riportato su MilanToday. La vettura, tra l’altro, è frutto di un sequestro alla criminalità organizzata. Confiscata nel settembre del 2015 è stata poi data in dote alla polizia locale nel 2017 grazie alle leggi antimafia che affida certi beni agli agenti. La revisione è affidata, gratuitamente, ai tecnici della Ferrari mentre livrea e tutte le dotazioni specifiche sono state offerte dalla Carrozzeria Marazzi di Caronno.

Impostazioni privacy