Targa sospetta? Come verificare in pochi secondi chi è il vero proprietario

Credi di aver visto una targa sospetta e vuoi verificare se l’auto è stata rubata o se ha l’assicurazione? Ecco cosa devi fare per ottenere tutte queste informazioni in pochissimi secondi: tutti i dettagli.

Vecchia targa italiana in primo piano

Ti è mai capitato di voler controllare una targa sospetta e di non sapere come fare? Non sono soltanto le Forze dell’Ordine a controllare i dati di un veicolo che circola per strada, anche i singoli cittadini possono farlo, soprattutto se dovessero avere dei sospetti.

Se pensi che un’auto in sosta da tre giorni sotto casa tua sia stata rubata, devi immediatamente chiamare i Carabinieri, ma puoi evitare di far perdere tempo alle forze dell’ordine facendo una piccola verifica in autonomia.

La verifica può essere gratuita o a pagamento, ma dipende dai dati che stai cercando in quel momento. Tra poco ti daremo la possibilità di conoscere tutti i metodi per conoscere i dati di un’automobile conoscendo soltanto la targa.

Puoi scoprire molte più informazioni di quante tu possa credere, si tratta di verifiche spesso rapide ed efficaci, in grado di aiutare i cittadini a difendersi da truffe e malintenzionati. Ecco cosa devi fare per conoscere i dati di un’auto attraverso la sua targa.

Come controllare una targa sospetta e scoprire il proprietario

Attraverso una semplice visura ACI è possibile conoscere gratuitamente alcuni dati di chi sta guidando un’auto. Si tratta di un registro pubblico, accessibile a tutti, quindi anche a te.  Puoi risalire al modello, all’assicurazione e addirittura ai dati sulla revisione.

Non dovrai fare altro che scaricare l’applicazione dell’ACI sul tuo smartphone, inserire la targa che vuoi verificare e il gioco sarà fatto. Questa ricerca ti servirà soprattutto in caso di sinistro, qualora tu voglia verificare se la controparte sia assicurata oppure no.

Come sapere se un’auto è stata rubata e quanti km ha

Se pensi di aver trovato un’auto rubata, puoi controllarne la targa prima di chiamare le Forze dell’Ordine. Il controllo va effettuato direttamente sul sito del Ministero dell’Interno, inserendo la targa e un codice di sicurezza.

Avrai accesso alle informazioni per capire se l’auto che hai davanti è stata rubata oppure no, ma potrai anche vedere se qualcuno ne ha denunciato lo smarrimento o il furto. Questo metodo ti può servire se decidi di acquistare un veicolo da un altro privato.

Tramite la targa puoi controllare addirittura il chilometraggio di un’auto. Non dovrai fare altro che inserire il numero del telaio o la targa dell’auto nel portale di ricerca apposito e otterrai tutto lo storico di quel veicolo.

Leggerai i chilometri effettuati, tutti i tagliandi fatti in precedenza, eventuali incidenti rilevanti e i costi di riparazione e se l’auto è stata mai oggetto di furto, sia in Italia che nel resto dell’Unione Europea.

Impostazioni privacy