Hamilton, svelata la sua richiesta alla Mercedes: ecco cosa non gli va proprio giù

Lewis Hamilton è un mito della F1, ma negli ultimi due anni sta avendo non pochi problemi con la Mercedes. Ma l’inglese ha un piano.

Dalle stelle alle stalle il passo, a quanto pare, è breve. Ne sa qualcosa Lewis Hamilton che, dopo essere stato sulla cresta dell’onda per oltre un decennio, negli ultimi due anni è costretto a guardare gli altri contendersi il titolo.

Lewis Hamilton richiesta Mercedes
Lewis Hamilton (Fonte: Ansa Foto)

Per la prima volta in carriera nel 2022 ha chiuso con zero vittorie e zero Pole Position, un risultato davvero disastroso. Anche il 2023 non è iniziato nel migliore dei modi, con la Mercedes che dà l’impressione di essere la quarta monoposto del Mondiale, alle spalle di Red Bull, Aston Martin e Ferrari.

Oltre a un motore che non sembra poter tenere testa con quello dei rivali, i problemi della Mercedes sembrano essere legati soprattutto all’assetto della monoposto. C’è un fattore, però, che sembra essere troppo penalizzante per la guida del britannico.

Hamilton troppo vicino alle ruote: la sua richiesta

Come riportato da “Speedweek.com“, il 7 volte campione del mondo ha spiegato come per lui la vettura di questo 2023 sia davvero difficile da guidare: “La nostra vettura è molto più vicina alle ruote anteriori rispetto agli altri piloti. Questa posizione, dal mio punto di vista, non va bene, ti sembra di essere seduto sopra le ruote.”

Lewis Hamilton Mercedes
Mercedes F1, i problemi di Lewis Hamilton (Fonte: Ansa Foto)

Questo, dunque, è secondo Hamilton uno dei principali problemi di una monoposto che continua a fare i capricci e che risulta essere ben lontana da quella straordinaria schiacciasassi di un tempo. Non c’è dubbio, quindi, che la Scuderia tedesca debba cambiare qualcosa. A Monaco si correrà già il sesto GP della stagione e bisogna salvare la faccia.

Wolff non è convinto della richiesta di Hamilton: “Non pensiamo sia un problema”

Che il rapporto tra Lewis Hamilton e la Mercedes non sia più idilliaco lo stanno dimostrando le varie dichiarazioni tra le parti. Il fatto che le Frecce d’Argento stiano corteggiando “selvaggiamente” Charles Leclerc non rappresenta certo un segreto e Lewis non sembra essere particolarmente entusiasta di rinnovare il contratto in scadenza al termine della stagione.

A rendere ancora più complicata la situazione del 7 volte campione del mondo ci ha pensato Toto Wolff.  Infatti, come riporta “Speedweek”, il team principal della Mercedes non sembra essere intenzionato a cambiare la monoposto. “Ci sono 15 cm di margine nella cabina dove è seduto il pilota. Rispetto alle altre Scuderie siamo leggermente avanti, ma da un punto di vista tecnica non stiamo riscontrando problemi.”

Wolff ha poi raddrizzato il tiro parlando di un Hamilton che dovrà essere ascoltato, essendo colui che va in pista, e ha concluso l’intervista ribadendo che le sue richieste verranno prese in considerazione. Dichiarazioni di facciata oppure una presa di posizione di Toto? Difficile dirlo. La cosa certa è che il rapporto tra Lewis e la Mercedes è ai minimi storici.