Parcheggi auto, nuova mazzata ai cittadini: si pagherà anche questo adesso

Brutte notizie per i cittadini: in termini di parcheggi per le auto sono arrivate novità che sicuramente non faranno piacere. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Quello dei parcheggi, soprattutto nelle grandi città, sta diventando un tema davvero difficile da affrontare. Oltre al traffico che un automobilista è costretto ad fronteggiare quotidianamente, c’è anche il problema appunto per la sosta. Sia in termini di numeri, perché ci sono sempre più vetture e quindi sempre meno parcheggi, sia in termini di costi. A tal proposito, per i cittadini è arrivata un nuovo duro colpo. Ecco cosa sta succedendo.

Nuova mazzata per i cittadini sui parcheggi
Nuova mazzata per i cittadini sui parcheggi: ecco cosa sta succedendo – Fuoristrada.it

Nelle città italiane in generale sta diventando sempre più problematico affrontare il tema dei parcheggi. In primis per il numero ridotto, ma non solo perché di questi sta anche di pari passo aumentando sempre di più il costo. Un esempio emblematico è in questo senso la Città di Milano.

Di sicuro qui il Comune sta spingendo verso l’utilizzo dei mezzi pubblici, proprio per cercare di andare a limitare il traffico che giorno dopo giorno sta praticamente bloccando la città e creando problemi per le polveri sottili rilasciate. Ma con le nuove regole i cittadini sono stati messi decisamente alle strette e non sono perciò mancate le lamentele.

Vediamo, quindi, nello specifico cos’è stato deciso per i parcheggi con le strisce blu vicino alle stazioni della metropolitana M4 Forlanini/Mecenate e Giambellino/San Cristoforo. 

Milano, il Comune cambia ancora le carte in tavola: lamentele dei cittadini per la decisione presa sui parcheggi

Il Comune di Milano ha deciso quindi di introdurre nuove regole a partire da settembre di questo 2024 per i parcheggi a strisce blu che saranno introdotti nei pressi delle stazioni della metropolitana M4 Forlanini/Mecenate e Giambellino/San Cristoforo. Il motivo? Ufficialmente per tutelare i residenti della zona.

Ebbene, per i residenti (che dovranno munirsi di contrassegno) il parcheggio sarà gratuito, mentre per tutti gli altri saranno a pagamento nei giorni feriali in orario diurno e, in casi particolari, anche fino alle 24. Si sta perciò spingendo verso un pagamento 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.

Nuova mazzata per i cittadini sui parcheggi
Parcheggi con strisce blu a Milano: stangata per i cittadini (Foto ANSA) – Fuoristrada.it

Si sta andando perciò sempre di più verso l’utilizzo delle strisce blu, a pagamento, e verso la scomparsa dei parcheggi a strisce bianche e quindi gratuiti. Il rischio, così facendo, è però quello di andare incontro a un pagamento prolungato e fisso, fino a 365 giorni all’anno.

Impostazioni privacy