Rc auto, mazzata esagerata: gli aumenti non finiscono mai

L’assicurazione auto costa sempre di più: l’esborso per gli automobilisti sta diventando davvero insostenibile.

L’assicurazione auto è certamente uno dei costi maggiori per gli automobilisti. Per mettersi regolarmente alla guida del proprio veicolo è necessario sottoscrivere una polizza assicurativa, che dovrà poi essere rinnovata a ogni scadenza. Tuttavia l’esborso per gli utenti è davvero notevole: nell’ultimo periodo gli aumenti sono ormai diventati insostenibili.

Aumento assicurazione automobile
RC Auto, gli aumenti sono ancora pesanti! (Canva) – Fuoristrada.it

Stando ai dati emersi dall’ultima indagine condotta dall’IVASS o Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni lo scorso mese di febbraio il prezzo medio della RC Auto ha toccato quota 395 euro. L’aumento su base annua in termini nominali è stato del 6,5%, mentre quello in termini reali del 5,7%. Rispetto al mese di gennaio – +7,5% – l’aumento è stato leggermente più contenuto ma non può ovviamente essere una consolazione.

Dopo i notevoli incrementi del 2023 infatti in tanti auspicavano un nuovo anno senza più rincari nel prezzo delle RC Auto, ma con un trend di questo tipo è facile immaginare che anche il 2024 sarà caratterizzato da aumenti continui. Il prezzo dell’assicurazione auto non è ancora tornato ai livelli raggiunti nel periodo precedente alla pandemia di Covid-19 ma la distanza ormai è davvero minima: nel febbraio 2019 il prezzo medio della RC Auto era di 406 euro.

Mazzata esagerata: l’assicurazione auto costa sempre di più

Le città che stanno pagando maggiormente dazio sono Aosta e Padova: nel capoluogo valdostano l’incremento raggiunto a febbraio 2024 è addirittura dell’11%, mentre a Padova gli automobilisti hanno dovuto fare i conti con un 9,2% di aumento. E non è tutto, perché le indagini hanno fatto emergere anche che la crescita appare più marcata soprattutto per coloro che hanno un’assicurazione con classe di merito superiore alla prima: in questo caso, infatti, l’aumento diventa del 9,3% nel mese di febbraio 2024.

RC Auto, gli aumenti non finiscono mai
Cresce ancora il prezzo medio della RC Auto – Foto Canva (Fuoristrada.it)

Incrementi che hanno scatenato l’indignazione dell’Unione Nazionale Consumatori, che tramite il suo presidente Massimiliano Dona chiede l’intervento dell’Antitrust per verificare se ci siano effettivamente restrizioni della concorrenza o abusi di posizione dominante. Dona ha lanciato l’allarme, precisando che rispetto a gennaio 2024 l’aumento è stato di 5 euro in un solo mese.

Il prezzo medio di febbraio 2024 è il più alto dell’ultimo quinquennio: un dato che non può non far riflettere, tenendo conto che in alcune città siamo di fronte a rincari davvero molto pesanti. Oltre ad Aosta e Padova, infatti, si registra un incremento del 9,1% rispetto al prezzo delle RC Auto anche a Brindisi, Belluno e Alessandria.

Impostazioni privacy