La Ferrari più bella mai costruita? Eccola e vale una vera fortuna

Potrebbe essere a mani basse la Ferrari più bella mai costruita. Sicuramente, è tra le più costose, con un cartellino del prezzo che si aggira sui milioni di Euro. 

Pochi marchi possono vantare un listino moderno e trascorso come quello di Ferrari. Il Cavallino ha prodotto così tante automobili leggendarie che la metà basterebbero per creare un marchio a parte che vende soltanto classici intramontabili. Tra le vetture più iconiche mai viste con questo logo sul cofano, troviamo sicuramente la Ferrari F40, la 458 Italia e la Enzo ma, tornando indietro nel tempo di qualche decennio, si trovano pure altri bolidi ben più incredibili.

La Ferrari più bella mai costruita? Eccola e vale una vera fortuna
Ferrari- Fuoristrada.it

Un’altra delle ragioni per cui le Ferrari sono considerate automobili per palati fini è il fatto che proprio i modelli classici detengono molti record per il prezzo a cui sono stati battuti all’asta. Tra queste, la serie 250 è sicuramente quella più celebre con modelli che sono arrivati a valere 30, 40 o anche 50 milioni di Euro durante i bandi d’asta che le hanno viste protagoniste.

Il modello di oggi ha un valore simile, considerando che è stata valutata 38 milioni di Euro dagli esperti del sito RM Sotheby’s su cui si terrà la vendita al miglior offerente della storica vettura da corsa. Per ricostruire la storia di questo modello incredibile dobbiamo tornare agli anni cinquanta quando un cambio di regolamento portò alla nascita di uno dei motori più assurdi della storia del marchio di Modena.

Ferrari, l’occasione che capita una volta sola!

Stiamo parlando della Ferrari 250 Testarossa, un modello del 1957 che per molti esperti è tra le automobili da corsa più incredibili ma soprattutto belle ed esteticamente pulite che si siano mai viste su una pista.

L’automobile monta un propulsore con dodici cilindri che rientra nella categoria dei tre litri istituita quell’anno, capace di sviluppare ben 300 cavalli per un peso netto di appena 800 chilogrammi, cosa che rende l’auto velocissima anche per il periodo storico in questione.

Con una velocità di punta di 270 chilometri orari, pochi esemplari potevano stare dietro a quest’auto e infatti, il modello in fotografia che andrà presto all’asta con numero di telaio 0738 TR ha vinto ben quattro gare nella sua lunga carriera sportiva che l’ha portata a girare il mondo. Si tratta di una delle 19 su 34 unità costruite da Sergio Scaglietti con un telaio leggero.

La vettura ha un cartellino del prezzo folle: è stata valutata ben 38 milioni di Euro ma non deve sorprendere, giusto nel 2014 un esemplare è stato venduto in Inghilterra a ben 39,5 milioni di Euro, una cifra che molte persone davvero ricche non spenderebbero a momenti nemmeno per una casa di lusso in qualche paese caraibico! Ma per un pezzo di storia, non esiste spesa che sia eccessiva.

Impostazioni privacy