La BMW vintage che ha fatto innamorare tutti rinasce: modifiche da urlo per lei

E’ finita nelle sapienti mani di chi si occupa di restyling una BMW che ha fatto la storia. E ne è venuta fuori una versione stupenda.

Al giorno d’oggi c’è chi le auto del passato le restaura nella maniera più fedele all’originale possibile, magari facendo i salti mortali per reperire i ricambi e le componenti dell’epoca, oppure mettendoci dei pezzi comunque fedeli a quelli usciti all’ora dalla fabbrica. Ed è uno dei mercati più attivi per le auto d’epoca. Ma oggi c’è anche un altro tipo di restauro che va per la maggiore, che tutti chiamano restomod.

In pratica si riporta all’antico splendore quel genere di vetture, ma con un approccio meno conservativo rispetto a chi vuole solo restaurare quella macchina, concedendosi spesso qualche divagazione sul tema. In pratica si fa letteralmente rinascere, magari con forme o particolari diversi, della auto del passato. Questo è in parte quello che è successo a una BMW.

La BMW vintage che ha fatto innamorare tutti rinasce: modifiche da urlo per lei
BMW – Fuoristrada.it

C’è in particolare un modello del passato che ancora oggi rimane tra i più ricercati dai collezionisti ed è la Serie 6 della BMW, prodotta dal 1976 al 2018 per diverse generazioni. Si tratta di una coupé elegante e potente al tempo stesso, che ha segnato un’epoca per via delle sue forme ma anche per la tecnologia che ha adottato.

Tra le società che si occupano di restauri e restomod c’è la polacca Carlex Design, che proprio nelle ultime settimane ha lanciato un progetto che riguarda la casa tedesca. In particolare ha deciso di mettere mano una serie di sette auto, ognuna sottoposta a un attento processo di perfezionamento per celebrare BMW, che ha recentemente festeggiato un anniversario importante per la sua catena sportiva, la famosa serie M.

BMW, un restauro da brividi

Nello specifico questa carrozzeria ha deciso di dare un tocco di stile in più a BMW E24 del 1986, tra le più belle della Serie 6. Fuori è rimasto in pratica tutto intatto, con una colorazione nera che rende comunque la vettura più elegante. Dentro però è stata completamente rivista, con l’uso di materiali selezionati e dove spicca una predominanza di pelle naturale patinata e Alcantara, per dare quel tocco di eleganza ed esclusività che serve. Ma che soprattutto mette in evidenza la cura maniacale nei dettagli e il modo artigianale in cui lavora la Carlex.

Nello specifico notiamo un cruscotto in pelle, oltre al quadrante degli orologi e il tunnel centrale con il pomello del cambio e il freno a mano letteralmente ricoperti da inserti in pelle e Alcantara. Stessa sorte è toccata ai pannelli porte e alle casse audio, mentre richiami evidenti sono anche nei sedili anteriori e posteriori. Di gran classe poi il volante, tutto in pelle patinata, mentre il pavimento e i tappetini sono ispirati ai colori Porsche.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Carlex Design (@carlex_design)

Ad essere state personalizzate anche le chiavi con un mix di acciaio, alluminio e pelle, mentre i cerchi cambiano rispetto agli originali e sono un mix di acciaio inossidabile e alluminio, ma con un design dell’epoca. Il costo? “Solo” 130.000 euro, per una BMW che ha percorso 146.702 km.

Impostazioni privacy