Allarme in Italia, automobilisti sul panico: la denuncia fa tremare tutti

Non mancano di certo i problemi in strada in Italia e ora vi è una notizia che ha sconvolto tutti gli automobilisti del Belpaese.

Mai come in questi anni si sta vivendo un periodo di così grandi cambiamenti da un punto di vista della mobilità, con le grandi aziende che ormai stanno puntando sulla produzione di auto elettriche. In questo modo la benzina e il diesel andranno via via sparendo, il che sarà un grande aiuto per l’ambiente che si trova a essere sempre più inquinato.

Furti auto Italia aumento
Paura per gli automobilisti italiani (fuoristrada.it)

Sono dunque già diverse e svariate le preoccupazioni che stanno colpendo gli italiani, con il cambio dell’automobile che per molti è un problema non di poco conto. Per quanto non stiano di certo mancando le agevolazioni e gli incentivi da parte del Governo per poter acquistare il nuovo veicolo a impatto zero, non ci sono dubbi sul fatto che questi siano ancora dei mezzi all’inizio della loro espansione.

Non deve stupire dunque se ci siano ancora dei problemi in fase di produzione e di prestazioni, ma con il duro lavoro si avrà modo di far diventare queste vetture sempre più apprezzate. Intanto però la confusione regna sovrana, con i tempi che si stanno accorciando per quanto riguarda il 2035 e le aziende che continuano a essere spaccate.

A una situazione dunque già di per sé complicata, considerando anche come l’inflazione stia galoppando e dunque tutto ha subito un aumento dei prezzi, vi è anche un altro problema che attanaglia gli italiani. Purtroppo ancora una volta si devono fare i conti con le truffe e i furti che nell’ultimo periodo sono in tragico aumento.

Furti d’auto e rivendita dei pezzi: dove operava la banda

La Polizia ha portato brillantemente avanti l’operazione per poter fermare una banda di criminali, formata da tre persone, che si trovava a Cerignola, in provincia di Foggia, ma operava in tutta Italia. Dal febbraio del 2023 infatti erano sparite in totale ben 22 automobili, con queste che provenivano da Marche, Abruzzo, Emila Romagna e Lazio, oltre che dalla stessa Puglia.

Furti auto Italia aumento Foggia Cerignola
Furto auto della banda di Cerignola (fuoristrada.it)

Una volta che i delinquenti sottraevano al legittimo proprietario l’automobile, ecco che questi mettevano in vendita online i vari pezzi di ricambio con dei prezzi molto vantaggiosi. La maggior parte delle vetture che venivano rubate erano delle Audi e della Volkswagen e lo stile del furto erano diventato ormai sempre più collaudato.

Due persone partivano da Cerignola per poter fare il sopralluogo su quale fosse la zona nella quale si trovava l’auto e quali le caratteristiche da tenere in considerazione. I furti poi avvenivano di notte e ad aprire la porta a chi avrebbe dovuto guidare l’auto rubata era uno dei tre della banda, un ragazzo di 29 anni che ora è ai domiciliari.

La collaborazione delle Forze dell’Ordine è stata totale, infatti i primi a mettersi sulle loro tracce sono stati gli agenti della squadra mobile di Ancona e coloro che lavorano nel commissariato di Senigallia. Oltre a loro grande merito va dato anche alle squadre mobili di Foggia, di Teram e il commissariato di Cerignola, sperando che simili eventi non debbano ripetersi.

Impostazioni privacy