Bollo auto, fate tutti attenzione a questa scadenza: bastano solo tre anni

Cambia la scadenza del bollo dell’auto, con gli automobilisti che ora dovranno stare attenti a una particolare data.

Quando si acquista un’automobile si deve sempre tenere in considerazione il fatto che nel tempo saranno davvero moltissime le spese che si dovranno affrontare per poterla mantenere. Una di queste è quella legata al bollo, una tassa annuale che si deve pagare alla Regione di appartenenza.

Cambiamento del bollo auto
Attenzione al bollo dell’auto (Fuoristrada)

Tra tutte le tassazioni che sono imposte per la propria auto, questa è indubbiamente quella che ha sempre fatto maggiormente discutere. In Italia è ormai la prassi dover pagare il bollo, mentre nel resto dell’Europa è un qualcosa che molti non sanno nemmeno che cosa possa voler dire.

Quando si va in auto è giusto ricordare che non è fondamentale portare con sé il bollo. La Polizia non è infatti tenuta a richiedervi di mostrare il bollo, infatti non viene considerato come un elemento essenziale per mettersi alla guida. La motivazione è legata al fatto che questo è un conto che si ha in sospeso in caso con la Regione e l’Agenzia delle Entrate.

Non solo non può essere richiesto in caso di un controllo in un posto di blocco, ma anche nel caso in cui un poliziotto dovesse scoprirvi senza copertura del bollo, non ha il potere di farvi la multa. Al più può mandare una segnalazione in modo tale che vengano fatti poi dei controlli e ci siano delle sollecitazioni al pagamento. Molti dunque sperano di non dover versare il contributo legato al bollo, ma questo è un reato. Nonostante questo può capitare che i tempi si dilatino al punto tale da far cadere il pagamento in prescrizione.

Il bollo in prescrizione: ecco quando scatta

Partiamo dal presupposto che non pagare il bollo significa commettere un reato e fare un danno alla società. Nel caso in cui ci si dimenticasse del pagamento, allora in quel caso ci dovranno essere delle sollecitazioni da parte della Regione e dello Stato per il suo pagamento. Il problema è che molto spesso le pratiche vanno per le lunghe e dunque può accadere che il reato vada in prescrizione.

Prescrizione del bollo
Auto (Ansa – Fuoristrada)

La Regione ha l’obbligo di mandare la sollecitazione al proprietario dell’auto e nel momento in cui non dovesse farlo, ci sono tre anni di tempo da far trascorrere per far andare in prescrizione il pagamento. La data considerata ultima è comunque sempre il 31 dicembre del terzo anno, dunque se il bollo fosse scaduto a gennaio 2023, il periodo della prescrizione sarebbe gennaio 2027, esattamente come per i bolli di dicembre 2023.

Anche nel momento in cui ci dovesse essere una contestazione da parte della Regione per il pagamento del bollo, nel caso in cui questi dovesse avvenire al di fuori dei termini della prescrizione, si ha modo di fare ricorso entro 60 giorni dalla notifica. A quel punto il consiglio è richiedere un controllo alla Commissione Tributaria. Il rischio però è decisamente eccessivo, dato che già dopo 15 giorni dal mancato pagamento del bollo ci sarà una multa pari all’1,5% del costo del bollo e andrà ad aumentare nel corso del tempo.

Impostazioni privacy