La nuova citycar nata dalla fusione di 4 colossi: costa meno di 10mila euro ed è fenomenale

Quattro colossi hanno deciso di unire le loro forze per poter creare una city car sensazionale. Con meno di 10 mila euro porti a casa un’auto unica

Ci siamo abituati a trovare per strada delle auto dalle più disparate forme e capaci di poter accontentare le esigenze di ogni tipo di automobilista. Le aziende si impegnano sempre di più per poter accontentare questi ultimi e questa volta si sono unite per poter generare un modello del tutto ricco di innovazione e agilità in città.

Nuova city car
La city car che non ti aspetti (Media.gm.com) – Fuoristrada.it

Per il contesto cittadino, in moti hanno deciso di optare per delle automobili di dimensioni ridotte e i colossi Saic, Wuling, General Motors e Xiaomi lo hanno compreso per bene. In particolare, hanno creato la Baojun E300, automobile elettrica in grado di guadagnare parecchia popolarità a livello internazionale. L’idea ha preso spunto dalla progettazione condivisa avvenuta per produrre la Mini EV.

Può essere configurata sia a due, che a tre posti e possiede una lunghezza inferiore a 3 metri. La sua carrozzeria ricorda la Smart, vista la sua forma cubica, e il motore ha una potenza di circa 40 CV. Per quanto riguarda la batteria, invece, ne possiede una da 39 kWh, in grado di offrire un’autonomia di circa 250 km.

La city car fenomenale

Bastano appena 8.900 euro per poter acquistare la Baojun E300 e si tratta di un ottimo affare capace di unire un ottimo rapporto qualità-prezzo. La sua produzione è stata effettuata grazie alla joint venture avvenuta fra Saic e Wuling, a cui poi ha partecipato anche l’azienda statunitense GM. Il risultato è stata la nascita di una micro-mobilità elettrica, con base cinese, che sta attirando i tanti acquirenti internazionali.

Baojun city car cinese
La city car Baojun E 300 (Media.gm.com) – Fuoristrada.it

Il sistema infotainment che possiede è l’AloT, Sviluppato proprio dalla Xiaomi appositamente per il suddetto modello. La sua particolarità consiste con l’interoperabilità con Internet of Things, IoT, capace di controllare a distanza l’abitazione del proprietario dell’auto, nel caso in cui venga collegato alla rete. In questo modo, sarà possibile accendere le luci o i condizionatori, ma anche fare altre attività domestiche, stando lontani dalla propria abitazione.

Un passo sempre più in avanti della tecnologia, che può essere utilizzata tramite il sistema multimediale dell’auto o uno smartphone. Le forme sono squadrate e futuristiche, con degli sbalzi ridotti per far rendere al massimo l’abitacolo. Si può trovare sul mercato anche nella versione Plus, ossia con una batteria da 31 kWh e un’autonomia che può arrivare anche fino a 305 km.

Impostazioni privacy