Stellantis lancia la sfida a Tesla ed Elon Musk: ormai non ci sono più dubbi | Addio vecchie auto

La competizione fra Stellantis e Tesla è arrivata a dei livelli che vanno oltre il trasporto “normale”. Ora la sfida è aperta.

Il nuovo millennio ha messo in moto un processo rivoluzionario per quanto riguarda la mobilità. Si tratta di una continua gara a migliorare le prestazioni di ogni settore, partendo da quello stradale. La tecnologia odierna ha toccato dei limiti mai visti prima e ogni casa automobilistica è pronta a mettere in campo tutta la sua sapienza in merito.

Tesla Stellantis 1612023 Fuoristrada.it
Stellantis lancia la sfida a Tesla (Fuoristrada.it)

Fra i marchi più incentrati a ogni nuova sfida, ci sono Stellantis e Tesla. Queste due società sono pronte a tirare fuori gli artigli per sopraffarsi, in termini di anticipazioni e di efficienza. Il tutto deve essere messo in pratica dando un’occhiata ai limiti legislativi, specie quelli dovuti alla transizione ecologica in atto.

Stellantis e Tesla pronte a mostrare il meglio

La società olandese sa bene quanto quella gestita da Elon Musk sia difficile da battere. Per poter arrivare ai livelli dell’imprenditore sudafricano ha deciso, quindi, di unirsi con un altro marchio prestigioso in termini tecnologici. Si tratta della start-up di San Jose Archer. Quest’ultima si occupa del settore riguardante i velivoli, ma che abbiano delle specificità del tutto originali.

Il CEO di Stellantis, Carlos Tavarez, ha anche rilasciato delle dichiarazioni in merito a questa nuova affascinante collaborazione. “Abbiamo un grande rispetto per Tesla e conosciamo a fondo la sua alta competitività”, ha affermato l’uomo. “La nostra idea è quella di spingerci oltre i confini, per regalare alle persone un concetto di libertà che si destreggi nella mobilità sostenibile”, ha poi proseguito.

L’unione fra i due grandi marchi sta portando a una nuova possibilità di poter sorpassare Tesla su un ramo specifico. Si tratta di quello relativo alla mobilità in aria, regalando delle emozioni del tutto uniche con i nuovi progetti da mettere sul mercato. “Le auto dopo il 2000 voleranno”, si era solito dire nel ‘900. Nulla di più azzeccato, dato che i prototipi messi in campo sono di vari tipi.

La mobilità in volo

Le parole d’ordine per il futuro sono elettrico e sostenibile. In questo quadro si stanno muovendo le maggiori società, per poter regalare all’umanità dei progetti adeguati al modo più comodo e alla mano per potersi spostare. La Archern è una delle società più esperte nella produzione dei Midnight eVto, ossia dei velivoli capaci di atterrare in maniera verticale.

Lo sa bene Stellantis che, da parte sua, può dotare questi mezzi di un maggiore avvicinamento al mercato internazionale. Al Ces di Las Vegas è stato messo in mostra questo nuovo progetto, che ha come obbiettivo la progettazione di tali modelli già nel 2024. Per fare ciò, la società olandese ha messo sul piatto ben 150 milioni di dollari, che possono permettergli di prelevare Archer nel più breve tempo possibile.