Formula 1, all’asta la Ferrari del campionissimo: il motivo non è felicissimo

Formula 1, un nuovo gioiello all’asta. Il prezzo è di svariati milioni di euro: ora si può acquistare la Ferrari del campionissimo

Per ogni appassionato di Formula 1 riuscire a salire su una delle vetture utilizzate dai campionissimi che domenica dopo domenica si danno battaglia sulle piste è un vero sogno. Soprattutto se si tratta niente meno che di sua maestà Ferrari. Presto, un fortunatissimo appassionato potrà esaudire questo sogno…particolarmente costoso.

ferrari
Ferrari (Fuoristrada.it)

La parentesi di Jean Alesi in Ferrari non è stata delle più gloriose, soprattutto se comparata con quella del suo successore, quel Michael Schumacher che a bordo della rossa entrerà dritto nella leggenda. Alesi corse nella scuderia Ferrari dal 1991 al 1995, non riuscendo però mai ad andare oltre il quinto posto.

La sua esperienza nella scuderia del cavallino, però, ha lasciato in eredità una vettura diventata ormai una piccola “chicca”, che proprio in questi giorni qualcuno potrà aggiudicarsi. Non sempre, infatti, sono solo vittorie e trionfi a rendere una vettura un’icona. A volte, basta semplicemente un grande pilota, i nostalgici anni ’90, e una Ferrari rosso fuoco per far si che anche una vettura considerata ai tempi “deludente” (i tecnici dell’epoca della Ferrari tentarono in ogni modo di migliorare l’aerodinamica della vettura ma non riuscirono a trovare il riscontro sperato in pista) si trasformi in una vera miniera d’oro per collezionisti.

L’auto di Alesi all’asta: la Ferrari 643 vale una fortuna

La Ferrari 643 guidata da Alesi al suo primo anno in Ferrari verrà infatti messa all’asta. E’ la prima vettura guidata dal campione francese, riconoscibile per via del numero “28” stampato sul muso dell’auto.

alesi 28122022 fuoristrada
Jean Alesi (Fuoristrada.it)

La monoposto è in perfette condizioni, e questo non fa che aumentare il suo fascino e il suo valore. E’ caratterizzata da un motore V12 da 3.5 litri da più di 700 cavalli. Ha montato un telaio numero 127,  utilizzato dal pilota durante le gare stagionali di Magny-Cours (Gp Francia), Silverstone (Gp Gran Bretagna) e Adelaide (Gp Australia) della stagione 1991. Non esperienze particolarmente felici, visto che il pilota collezionò due quarti posti, ma anche due ritiri. La vettura non fu troppo apprezzata da Alesi, che a fine stagione la definì addirittura un “camion”. E’ però certamente apprezzata dai collezionisti, che già si sfregano le mani alla possibilità di potersela accaparrare.

E’ infatti una vera chicca, una rarità…ecco perché RM Stoheby’s, nota casa d’asta, ha deciso di farne uno dei fiori all’occhiello della sua prossima asta. La stima della casa, secondo le previsioni, è che per l’acquisto della Ferrari si vada ad ottenere una cifra che si aggira sui tre milioni di euro. L’asta si terrà il prossimo primo Febbraio a Parigi, al Salles du Carrousel del Louvre. Accaparrarsela non sarà certo impresa semplice, né tantomeno economica. Chiunque ha la possibilità e voglia provare ad esaudire il sogno, però, può provare ad armarsi di tanta fortuna.