Non commettere mai questo errore se arriva una multa | Rischi anche la galera in buona fede

Sono tante le persone solite a fare questo errore quando arriva una multa da pagare. Meglio evitare, però, si rischia il carcere.

Quando si pensa di riuscire a raggirare la legge, si sta già sbagliando il modo di approcciare determinate situazioni. Purtroppo, ognuno di noi ha il suo modo di vedere in merito a determinate sanzioni, c’è chi pensa siano giuste e chi no. Ma l’errore nel raggirarla può essere punito gravemente, quindi, meglio evitare del tutto e cercare di adeguarsi a certe regole.

Carcere per una multa
Finire in carcere per un errore nel pagamento di una multa | Canva

In caso contrario, si cerca di fare del tutto per cercare di far eliminare determinate norme, magari con petizioni firmate da diverse persone che la pensano allo stesso modo. Ma fare l’errore di non rispettarne una, specie quando arriva una multa, con il ritiro dei punti sulla patente, può essere davvero pericoloso.

La multa va pagata regolarmente, o si rischia anche la galera

Ogni sanzione è nominativa ed è necessaria per punire chi ha infranto una determinata regola. Non sempre, però, si tratta solamente del pagamento di essa, ma anche del ritiro di diversi punti sulla patente. Per i neo-patentati il numero dei punti tolti raddoppia. Quindi, sono in tanti a cercare delle escamotage per uscirne fuori. 

In tal caso, sono soliti intervenire amici o parenti. Ma la legge è chiara in merito e non permette altro modo di utilizzo della multa, se non quello di farlo pagare al diretto interessato. In caso contrario, la persona beccata in fallo non riceverebbe la punizione che i legislatori hanno voluto infliggergli.

Non commettere mai questo errore comune con le multe

Seguendo la logica del precedente paragrafo, un giovane che perde i punti sulla patente è penalizzato il doppio, ma a volte tenta di far cadere la responsabilità della multa su altri. In un caso, si è scoperto che il padre di un ragazzo ha voluto accollarsi la colpa per l’errore del figlio, facendo finta che alla guida ci fosse lui. Purtroppo per l’uomo, però, il risultato non è stato quello che si aspettava.

Padre e figlio in auto
Padre e figlio scambiano una multa (WebSource)

In particolare, le autorità sono riuscite a scoprire che alla guida del mezzo c’era il figlio. Questo è un reato, che è punito con il “falso ideologico”, commesso da un privato in un atto pubblico. Questa persona, avendo dichiarato il falso, è stata condannata ai sensi dell’art. 483. L’uomo è stato portato in tribunale e le carte processuali non sembrano dargli ragione.