Se commetti questa infrazione ti confiscano l’auto | Non si scappa, ci sono le telecamere

In provincia di Ragusa, precisamente nel Comune di Santa Croce Camerina, è stata presa una decisione importante. Tutti coloro che vengono scoperti a gettare rifiuti dall’auto e non pagheranno la multa dovuta, si troveranno ad affrontare la confisca della propria automobile.

Un comune che conta poco più di 11 mila persone. Ci troviamo in provincia di Ragusa, in Sicilia, luogo in cui il sindaco Peppe Dimartino ha deciso di punire tutti i cittadini considerati irrispettosi.

Carabinieri
Attenzione a questo comportamento illegale | Canva

Nei giorni scorsi a Santa Croce Camerina è stata firmata una delibera dal primo cittadino in cui viene disposta la confisca dell’auto nei confronti di tutte le persone che gettano illegalmente i rifiuti.

La decisione del primo cittadino

Peppe Dimartino ha spiegato tutto in un lungo post su Facebook dove ha scritto: “Abbiamo disposto la confisca cautelare dei veicoli impiegati per l’abbandono di rifiuti. Anche Santa Croce Camerina, sulla scia di quanto stanno facendo già altri comuni, si muove in questa direzione. La pena pecuniaria non è sufficiente e tra l’altro, molte volte non è nemmeno immediatamente esigibile. Pensiamo invece che il deterrente che si ottenga con questo tipo di ordinanza sia ben superiore. Una volta confiscati, i beni saranno alienati, assegnati o devoluti a soggetti pubblici, secondo le normative vigenti.”

Il sindaco ha anche spiegato che, nell’ottica della sicurezza, anche il comportamento civile è importante. È proprio questa la ragione per cui si è deciso di trovare una soluzione e prendere provvedimenti nei confronti di tutte quelle persone che mettono a repentaglio il territorio, deturpandolo.

Uomo che raccoglie rifiuti 3 novembre fuoristrada.it
Uomo che raccoglie rifiuti

Inoltre, da qualche mese in Sicilia sono state installate delle telecamere in prossimità i punti più critici dove solitamente vengono gettati i rifiuti illegalmente. In questo modo è possibile effettuare l’identificazione delle persone che compiono questi atti e prendere provvedimenti di conseguenza.

Le tante persone che sono state riconosciute, hanno ricevuto delle multe che ricordava questo non è bastato. È stata proprio questa la ragione per la quale il sindaco ha deciso di prendere un ulteriore provvedimento ed emanare da una delibera in cui è prevista la confisca dell’auto nei confronti dei colpevoli.

L’amministrazione ha deciso di mettere in atto una pena più severa con la speranza che tali eventi non si verifichino ancora.