Fiat in Formula Uno, è tutto vero: il retroscena è inaspettato

Anche la casa italiana più famosa del mondo è apparsa in pista durante un campionato di Formula Uno e per di più con un’auto incredibile. Le immagini non mentono, pensate che le altre monoposto erano tutte dietro…

In Italia sono molti i marchi che hanno gareggiato nella competizione più importante del motorsport, la Formula Uno che ogni anno richiede spese ed investimenti importanti a tutte quelle case che scelgono di tentare il colpaccio come Aston Martin, McLaren e forse anche Audi a partire da un futuro nemmeno troppo remoto. Comunque, la casa che è entrata in modo più furbo nel circuito più importante di tutti è Fiat che si è inventata qualcosa di incredibile.

fiat formula uno
Fiat in Formula Uno (Canva)

Tutte tranne lei…

La maggior parte delle case automobilistiche con sede in Italia hanno una cosa in comune: hanno preso parte ad almeno un’edizione del più importante campionato del mondo dei motori ovvero la Formula Uno che costituisce la massima aspirazione di qualsiasi brand. Vincere anche solo un titolo in questo difficilissimo campionato che si rivela sempre più competitivo significa entrare nella storia.

Case come Ferrari che vanta più di un titolo Maserati, Lamborghini ed Alfa Romeo vantano tutte partecipazioni in questo campionato difficilissimo con alterno successo. Ma c’è un nome che manca nella lista dei partecipanti: e Fiat? Non ha mai nemmeno tentato di entrare con una monoposto in Formula Uno? Non si è mai interessata alla competizione?

Circuito Canva 10_11_22 Fuoristrada
Secondo voi avrebbe mai rinunciato a correre? (Canva)

Auto da record

Nonostante non abbia mai prodotto una supercar e vanti solo poche sportive nel suo listino storico come la Fiat Coupé o le versioni Abarth delle sue utilitarie più famose, la casa Fiat ha una certa tradizione nel mondo delle competizioni. Per esempio, nei primi anni del 900 presentò vetture come la incredibile Mefisto destinate a competere per battere dei veri e propri record di velocità all’epoca.

Arrivando ad un’epoca più vicina alla nostra la casa ha attivamente partecipato anche alla WRC con auto come la famosissima Fiat 131 da corsa. E – vi diamo la risposta alla domanda sopra – si, la casa torinese è davvero apparsa su un circuito di Formula Uno in una specifica occasione anche se non nella veste che vi aspettate voi. Diciamo che per entrare in pista non gli è servita una monoposto…

Tutte in fila

La stagione di Formula Uno 1993 vede la partecipazione esclusiva di una Fiat non certo nata per correre in pista. Parliamo della berlina Fiat Tempra 16V, vettura che in qualche modo è riuscita a mettersi in coda tutte le monoposto schierate in quella edizione. Si perchè, per qualche motivo, proprio la vettura italiana venne scelta come safety car per quella specifica stagione del campionato.

Tempra Web Source10_11_22 Fuoristrada
Avreste mai pensato di vedere una Fiat superare una monoposto di F1? Dite la verità (Web Source)

L’auto si guadagnò un momento di gloria alla fine del Gran Premio di Brasile vinto dal locale Ayrton Senna che a fine gara “scroccò” un passaggio proprio alla safety car di colore bordeaux per sfuggire all’abbraccio un po’ troppo soffocante dei suoi supporter e fare il giro d’onore della pista. In poche parole, è corretto affermare che una Fiat ha ospitato un campione di Formula Uno in pista durante un evento ufficiale! C’è pure il video…