Lo Stato ti “regala” 500 euro per fare benzina: vi spieghiamo come ottenerli

Il pieno di benzina sta diventando sempre più caro e costoso, con lo Stato che dunque viene incontro ai cittadini con questa innovazione.

Le innovazioni nel mondo delle quattro ruote non mancano di certo e soprattutto da anni è chiaro come si stia cercando di virare nella direzione delle auto elettriche. In questo modo sarebbe possibile risparmiare non pochi soldi per quanto riguarda il carburante, con il pieno di benzina che è diventato sempre più costoso.

Lo Stato regala 500 Euro per la benzina
Lo Stato regala soldi per la benzina (fuoristrada.it)

Per poter fare benzina servono sempre più soldi, anche se per fortuna si sta vedendo la luce in fondo al tunnel in questo momento. Ci sono delle Regioni nelle quali il valore medio del gasolio oggi è al di sotto di 1,70 Euro al litro, valori che erano davvero impensabili solo fino a poco tempo fa dove la base era vedere costi al di sopra dei 2 Euro al litro.

Inoltre gli italiani non devono fare i conti solamente con la benzina e la macchina, ma sono diverse le situazioni che mettono in difficoltà i cittadini e che comportano così delle spese ingenti. Per fortuna però ci si sta operando proprio in questo senso, in modo tale da poter aiutare le persone più in difficoltà, anche con un sensibile sconto nel momento in cui si deve erogare benzina.

Come funziona la Social Card? Ecco come risparmiare

Da settembre 2024, il Governo italiano ha deciso di dare una mano a tutti coloro che in questo momento versano in gravi condizioni economiche, dando così vita alla Social Card. Si tratta di un progetto che è stato stato portato avanti per volere del Ministero dell’Agricoltura assieme a quello dell’Economia e delle Imprese e del Made in Italy, con l’investimento statale che è di 600 milioni di Euro, dunque 100 milioni in più rispetto al 2023.

Come funziona la Social Card
La Social Card per la benzina (Ansa – fuoristrada.it)

Non solo aumentano i soldi, ma crescono anche coloro che potranno usufruire di questi aiuti, arrivando così a 1,4 milioni di persone. La Social Card permetterà di ricevere “una tantum” 500 Euro, 40 Euro in più rispetto al 2023, con questa che permetterà di acquistare sia dei beni alimentari e di prima necessità, ma allo stesso tempo anche effettuare il pieno dell’auto, oggi decisamente costoso, o sottoscrivere abbonamenti ai mezzi pubblici.

Coloro che potranno usufruire di queste agevolazioni sono tutti coloro che hanno un ISEE che non supera i 15 mila Euro. Non potranno però beneficiare di queste agevolazioni i single, le coppie senza figli e le persone che ricevono già dei sussidi da parte dello Stato, come Naspi o DisColl, con la richiesta di Social Card allo Stato che partirà da INPS e Comuni.

Impostazioni privacy