Auto a benzina, si alzano i prezzi? Shock in arrivo nel mondo automotive

Il mercato automobilistico sembra essere vicino a una svolta, ma non in positivo per chi sta pensando di cambiare macchina, potrebbero aumentare i prezzi delle auto a benzina.

Avere un’auto può essere certamente necessario, salvo poche eccezioni, per i propri spostamenti quotidiani. Nemmeno chi abita in una grande città e ha la possibilità di sfruttare i mezzi pubblici riesce a farne a meno, consapevole di come possa essere utile per le commissioni, ma anche per i viaggi sulla lunga distanza, come può accadere per le vacanze.

auto a benzina aumento prezzi
Le scelte degli italiani in fatto di auto stanno per cambiare? – (Canva – Fuoristrada.it)

In tempi di crisi come quello che stiamo vivendo pensare di cambiare vettura, anche se può essere necessario, appare proibitivo per molti, non a caso tanti attendono gli incentivi del governo che consentono di avere uno sconto. La soluzione sul breve e medio termine non appare però delle migliori, soprattutto per chi sta pensando a un’auto a benzina.

Auto a benzina: in arrivo la svolta che nessuno voleva

Molti italiani sono spesso abitudinari, per questo non riescono a prescindere dall’idea di puntare ancora su un’auto a benzina, nonostante le alternative a livello di motorizzazioni non manchino di certo. A volte si tratta poi di una scelta quasi obbligata basata sulla maggiore convenienza, anche se c’è il rischio concreto che presto la situazione possa cambiare. E purtroppo non in meglio, almeno per le tasche dei consumatori.

Si fa strada la possibilità di vedere un incremento dei costi per i modelli a benzina e diesel, con l’obiettivo di convincere anche i più scettici a puntare sull’elettrico. La proposta non sembra essere tanto campata per aria perché non arriva da uno qualunque, bensì da Stefan Bratzel, direttore del Center of Automotive Management (CAM) dell’Università di Bergisch Gladbach, che ne ha parlato al canale tedesco N-Tv. Da tempo lui si occupa anche di analizzare le variazioni del mercato di un settore così strategico, per questo si è convinto che questa possa essere la strategia migliore.

auto a benzina aumento prezzi
Lo scetticismo verso l’elettrico è destinato a scomparire? – (Canva – Fuoristrada.it)

In realtà, lui sarebbe addirittura contrario al divieto dei motori a combustione dal 2035 imposto dall’Unione europea, ma è convinto che il modo di agire perseguito sinora non sia stato dei migliori. A suo dire, sarebbe stato più utile pensare in maniera graduale al risparmio di CO2, per questo sarebbe stato inevitabile arrivare a quella data senza la necessità di produrre propulsioni a combustione, senza la necessità divieti veri e propri.

Insomma, la sua idea sarebbe quella di pensare a un bonus, ma diverso rispetto a come li abbiamo sempre considerati, così da indirizzare in maniera diversa le scelte di acquisto. Non resta che attendere per capire se davvero questo scenario sia destinato a diventare concreto, ma forse non ne siamo così lontani.

Impostazioni privacy