Lapo Elkann, la rivelazione che ha fatto commuovere tutti: lacrime a non finire

Rivelazione strappalacrime di Lapo Elkann. L’imprenditore ha svelato un toccante retroscena in una recente intervista

La famiglia Agnelli ha certamente segnato la storia d’Italia e continua a farlo avendo un certo impatto nelle sue sorti. Si pensi alla FIAT, oggi parte del Gruppo Stellantis, oggi guidata da John Elkann, nipote prediletto dell’indimenticato presidente Gianni Agnelli.

Lapo Elkann retroscena film Race to Glory
Lapo Elkann, toccante retroscena quello che ha svelato (Foto Ansa) – Fuoristrada.it

Non ha avuto ruoli dirigenziali nell’azienda di famiglia,  Lapo Elkann che ha intrapreso anche lui la strada dell’imprenditoria lanciando diversi progetti come la Italian Indipendent o Garage Italia. Grande amante delle corse automobilistiche, Lapo si è visto in più occasione nei box della Formula 1 dove non ha mai fatto mancare il proprio sostegno alla Ferrari.

Ultimamente meno presente nelle cronache di gossip, Lapo Elkann vive in Portogallo, Paese di provenienza della moglie Joana Lemos, ex pilota di rally. Di  recente è tornato a far parlare di sé per un’apparizione cinematografica.

Suscitando non poca sorpresa è stato scelto dal regista Stefano Mordini per impersonare l’amato nonno Gianni nel film “Race of Glory”, dedicato all’epopea vincente nel WRC della mitica Lancia gestita da Cesare Fiorio.

Lapo Elkann fa emozionare, ecco cosa è successo

Quello di Lapo Elkann è stato un piccolo cameo che si apre e si chiude proprio nella prima inquadratura della pellicola, in cui si vede sbucare un uomo canuto, appositamente invecchiato per la scena, che pronuncia queste parole: “Vuole sapere un fatto curioso dottor Fiorio. Mio nipote mi ha chiesto di regalargli un’Audi: sono forti questi tedeschi! Buon lavoro e buona fortuna“.

Lapo Elkann retroscena interpretazione Gianni Agnelli film Race for Glory
Gianni Agnelli interpretato dal nipote Lapo Elkann nel film Race for Glory (Foto Ansa) -Fuoristrada.it

Per Elkann,l’immersione nel personaggio è stata totale tanto da indossare il classico completo blu tanto caro all’Avvocato, così da poter essere uguale a lui. “E’ stata una grandissima emozione e posso dire di aver dato il massimo“, ha dichiarato a Novella 2000 ringraziando poi l’attore Riccardo Scamarcio (che interpreta Fiorio nel film) per avergli dato fiducia. Al contempo, Lapo ha esaltato la qualità della produzione che a suo avviso è stata in grado di abbracciare il gusto anche dei meno avvezzi al mondo del motorsport e di una disciplina di nicchia come il rally.

Dal canto suo Scamarcio ha spiegato il motivo della scelta: “Ci sembrava fisiologico e giusto scegliere un parente e riconosco che Lapo si è preparato con estrema professionalità, dimostrando un grande senso dello spettacolo“, ha evidenziato.

Impostazioni privacy