La nuova Renault da meno di 20 mila euro sta arrivando: è l’erede di un modello iconico

La Renault punta forte sull’elettrico. Presto potrebbe arrivare una nuova auto del tutto nuova e con un prezzo alla portata

Il marchio Renault ha deciso di investire pesantemente sulle auto ad emissioni zero, nonostante il suo CEO, Luca de Meo, non ne sia propriamente un amante. Tuttavia, con grande lungimiranza, il manager italiano ha capito che questa sarà la tecnologia del futuro.

Renault elettrica erede Twingo low cost
Renault pronta a un nuovo grande progetto – Fuoristrada.it

Nonostante una fase di scarsa domanda, da Renault emerge forte l’impressione che le BEV inizieranno a ritagliarsi il loro spazio, sino a diventare il mezzo dominante nella mobilità del futuro.

A febbraio, in occasione del Salone di Ginevra, il marchio francese ha presentato la nuova R5 elettrica, un’auto che a livello di design ha subito attirato il gradimento dei clienti, attratti anche dal prezzo di vendita di 25.000 euro. L’obiettivo di Renault per le auto del futuro, è quello di abbassare ancor di più i prezzi di quelle full electric. Ecco perché presto potremmo averne un’altra low cost.

Renault, nel 2026 l’erede elettrica della Twingo

La Renault e la Volkswagen sembravano ormai in procinto di stipulare un accordo per la costruzione condivisa di una nuova auto elettrica a basso costo, vale a dire l’erede della Twingo. Tuttavia, la partnership di cui tanto si era parlato è ufficialmente saltata. Nonostante questo, il progetto da parte di Renault non sarà abbandonato e presto potrebbe concretizzarsi.

Renault Twingo anticipazione progetto erede low cost
Renault Twingo elettrica, presto potrebbe esserci l’erede (Renault) – Fuoristrada.it

Luca de Meo ha confermato l’arrivo di un’altra elettrica low cost, verosimilmente l’erede della Twingo che dovrebbe costare meno di 20.000 euro, con debutto previsto nel 2026. L’obiettivo? Oltre a quello di presentare un prodotto finalmente accettabile sotto il punto di vista del prezzo, anche quello di dar battaglia ai marchi cinesi che, nella produzione delle batterie, sono in netto vantaggio rispetto a quelli europei e americani, particolare che permette loro di tenere molto bassi i costi di produzione e, di conseguenza, quelli di listino.

A margine del vertice VivaTech, che si è tenuto in questi giorni a Parigi, il numero uno di casa Renault ha voluto rilanciare la sfida ai cinesi, invitando l’Europa a cooperare: “Volevo dimostrare che l’Europa può lavorare insieme come una squadra, quindi, il mancato accordo con la Volkswagen è un’occasione persa, ma credo che ce ne saranno altre“. La Twingo potrebbe arrivare, dunque, con prezzi accessibili e buone caratteristiche tecniche. Non resta che attendere da Renault ulteriori novità in tal senso.

Impostazioni privacy