Dietrofront Fiat, il modello che sconvolgerà il mercato è pronto: sarà a benzina

La Fiat ha preso una decisione molto forte ed è pronta per portare sul mercato una storica auto a benzina. Stangata all’elettrico

Il gruppo Stellantis ed il marchio Fiat hanno nello stabilimento di Mirafiori un vero e proprio rebus da risolvere in questo momento, considerata la grave crisi degli ultimi tempi. Il sito di produzione di torinese, dove viene assemblata la 500 elettrica, è in difficoltà proprio a causa delle scarse richieste di questo modello ad emissioni zero, lanciato nel 202o come prima vettura full electric del brand.

Fiat produzione 500 ibrida Mirafiori
Fiat, tutto pronto per un grande ritorno – Fuoristrada.it

Si è arrivati anche a parlare di possibile chiusura di Mirafiori ma ora la situazione potrebbe sistemarsi. Nelle ultime ore, si è tenuto un incontro importante tra vertici aziendali e organizzazioni sindacali, nel quale è emersa una novità significativa.

Mirafiori, infatti, non chiuderà affatto, grazie all’arrivo di un modello inedito che inizierà ad essere prodotto, con ogni probabilità, tra meno di due anni. Si tratta di una Fiat che è già ben nota ma che andrà ad aggiornarsi, dando una bella stangata all’elettrico. Ecco che decisione è stata presa.

Fiat, ecco il modello che salverà Mirafiori

Lo stabilimento di Mirafiori versa in uno stato di incertezza da troppo tempo, con tensioni sempre più crescenti che hanno portato i lavoratori ed i sindacati anche ad effettuare proteste di piazza.

Il CEO di Stellantis, Carlos Tavares, ha annunciato che la Fiat 500 ibrida sarà prodotta proprio nello stabilimento torinese, verosimilmente, a partire dal primo quadrimestre del 2026.

Fiat 500 ibrida produzione Mirafiori
Fiat 500 ibrida, grande ritorno a Mirafiori (Fiat) – Fuoristrada.it

Si tratta di un modello inedito di una delle auto più vendute in Italia e che rappresenta, al contempo, un vero e proprio dietrofront sull’elettrico. Le vendite della 500e non sono andate come sperato e, per dare un futuro a questo storico impianto, si è deciso di fare un passo indietro dalle precedenti strategie produttive, privilegiando un’altra tipologia di modello rispetto a quelli full electric che, evidentemente, ancora non convincono la clientela.

In base a quanto riferito dallo stesso Tavares, l’arrivo della Fiat 500 ibrida permetterebbe a Mirafiori di produrre ben 200.000 auto ogni anno, un numero di tutto rispetto, tale da garantire un futuro più stabile e sereno ai lavoratori. Dunque, dopo momenti di tensioni e paure per gli impiegati, c’è finalmente una buona notizia per i dipendenti dello stabilimento per i quali, tuttavia, al momento prosegue la cassa integrazione già decisa a inizio maggio.

Impostazioni privacy