Fiat Panda comincia a tremare, arrivare l’avversaria cinese: sarà super economica

E se un marchio sorprendesse tutti con un’auto low cost? Nemmeno la nostra Fiat Panda può scendere così in basso con il prezzo

E’ un anno importante, il 2024, per la Fiat. A un anno di distanza dalla presentazione della nuova 600 ora tocca alla nuova Panda. Il countdown è iniziato in vista del 10 luglio quando il marchio nostrano svelerà il nuovo modello della celeberrima citycar che, poco o nulla, avrà a che fare con quello attualmente in commercio sia per il design quanto per le motorizzazioni utilizzate.

Fiat Panda rivale cinese BYD Seagull
Una grande rivale per la Fiat Panda – Fuoristrada.it

Indubbiamente, la Fiat Panda è una delle vetture che sta dando maggiori soddisfazioni al brand anche grazie ad un prezzo spesso vicino ai 15mila euro, un costo alla portata anche in periodi di crisi. Prezzo che, come accaduto per la nuova Y, sarà destinato a cambiare (e al rialzo) con il prossimo modello che, inevitabilmente, costerà di più già per la presenza del motore elettrico.

Il tutto potrebbe avvenire in concomitanza con l’arrivo, anche in Italia, di una citycar destinata a rivoluzionare il mercato per il rapporto qualità prezzo. A produrla è un brand che sta scalando rapidamente le gerarchie del mercato automobilistico mondiale. Uno dei suoi modelli  potrebbe davvero creare problemi alla Panda nel suo stesso settore di mercato. Il motivo è chiaro.

La Panda – e non solo lei – già tremano, ecco la low cost straniera

Il brand di cui parliamo è BYD, brand cinese produttore di automobili elettriche e moderne e con prezzi alla portata. Solo poche auto come la Dacia Spring riescono in qualche modo a proporre costi paragonabili a quelli di BYD, compagnia cinese pronta a stravolgere il mercato con un altro modello.

BYD Seagull rivale Panda caratteristiche
Ecco la BYD Seagull, pronta ad arrivare sul mercato italiano (BYD) – Fuoristrada.it

A quanto pare una delle citycar di BYD, la Seagull starebbe per arrivare sul nostro mercato. La vedremo infatti già nel 2025 ma sappiamo già qualcosa su di lei come la sua estetica, la lunghezza di appena 3,7 metri, la dotazione di bordo che include sistemi di infotainment moderni e, naturalmente, qualcosa riguardo al prezzo.

Il prezzo dovrebbe aggirarsi tra i 15 e i 20mila. L’auto ha un motore elettrico e la presenza di incentivi e offerte potrebbero far scendere ulteriormente il costo. E’ chiaro come la Seagull di BYD possa davvero insidiare i modelli d Fiat, Dacia e tutti gli altri marchi low-cost che operano nel nostro paese. In ogni caso, per avere informazioni più chiare basterà attendere ancora un pò. BYD – lo ricordiamo – è già attiva nella commercializzazione in Italia di alcuni SUV.

Impostazioni privacy