“Race for Glory” nelle sale, riconosci l’iconica auto protagonista del Film con Scamarcio? È nella storia del motorsport!

Riccardo Scamarcio è tra i protagonisti del nuovo film sull’automobilismo “Race for Glory”, con l’attore che avrà tra le mani una super auto.

Sono sempre di più negli ultimi anni i film che vedono come protagoniste le mitiche vicende che hanno reso grande il motorsport. Abbiamo infatti ammirato delle grandi pellicole come nel caso di “Rush” incentrata sulla sfida senza fine tra Niki Lauda e James Hunt, due campioni dalla vita così diversa, senza poi dimenticare “Le Mans ’66”, oltre all’ultimo film omonimo che ripercorre la vita di Enzo Ferrari.

Lancia 037 auto Scamarcio Race for Glory Film Lancia Audi WRC rally
Riccardo Scamarcio, l’auto nel film “Race for Glory” (Ansa – fuoristrada.it)

A questa lista si sta per aggiungere un nuovo film che sembra ormai prossimo a sbancare il botteghino, con “Race for Glory” che punta a diventare una delle pellicole principali nella storia delle gare automobilistiche. Tra i protagonisti di questo magico film, ci sarà il tanto amato attore italiano Riccardo Scamarcio, con quest’ultimo che vestirà i panni di Cesare Fiorio, storico direttore sportivo della Lancia vincente di quegli anni.

La casa piemontese in quegli anni era un nome di primo piano nel mondo dei rally, con i Mondiali WRC che hanno avuto modo di dare sempre più risalto a un nome iconico come quello della casa italiana. Il 1983 fu una stagione davvero molto combattuta, con la Lancia che dovette vedersela con un grandissimo concorrente come la scuderia dell’Audi.

Il bolide tedesco che correva nelle strade di tutto il mondo era la Quattro, tra i modelli migliori che si siano mai visti nella storia dei rally. A guidare quell’auto vi era soprattutto il finlandese Hannu Mikkola, con questi che è rimasto nella storia, ma nonostante il titolo piloti andò all’Audi, quello più importante al tempo era quello costruttori e a vincere fu una storica Lancia.

Lancia 037: l’auto da sogno del 1983

Il progetto della Lancia 037 era molto ambizioso, anche perché si trattava di un modello che avrebbe dovuto rimpiazzare la Stratos, una delle auto più leggendarie di sempre nella storia dei rally. Si tratta di una vettura che si mostrava agli occhi degli appassionati con una lunghezza di 389 cm, una larghezza di 185 cm e un’altezza di 124 cm.

Lancia 037 auto Scamarcio Race for Glory Film Lancia Audi WRC rally
Lancia 037 (Stellantis Press Media – fuoristrada.it)

Il progetto fu portato avanti dallo stesso Cesare Fiorio, dunque l’uomo che nel film sarà interpretato brillantemente da Scamarcio. Fu un lavoro di grande ricerca e di studio quello che portò alla nascita della 037, considerando infatti come collaborarono al progetto anche Pininfarina, Abarth, FIAT e Dallara, con il risultato che fu eccezionale

La Lancia 037 montava al proprio interno un motore 4 cilindri da 2.000 cc di cilindrata che aveva modo di erogare un massimo di 205 cavalli. Questo le dava così modo di poter toccare i 220 km/h, con l’accelerazione che passava così da 0 a 100 km/h in 7 secondi. La leggenda di questa auto dipende anche dal fatto che decise di lottare contro l’Audi pur montando un motore a trazione posteriore.

Una decisione che sembrava dover essere fallimentare inizialmente, dato che la trazione integrale delle Audi avrebbe potuto distruggere i sogni di gloria della Lancia. Le strade invece diedero ragione allo straordinario progetto italiano, con la Lancia 037 che è nella storia per essere stata l’ultima auto da rally a vincere il WRC a trazione posteriore. Riccardo Scamarcio nel film sa bene dunque di avere avuto tra le mani un veicolo che ha saputo imporsi nell’immaginario collettivo del motorsport. La pellicola uscirà il 14 marzo al cinema, dando modo agli appassionati che non erano nati in quell’anno di rivivere in qualche modo le gesta della scuderia italiana.

Impostazioni privacy