Truffa RC Auto in Italia, massima attenzione: anche la Polizia è incredula

Le truffe assicurative sono sempre dietro l’angolo e una delle ultime che è stata smascherata è davvero incredibile.

Sono tantissimi gli aspetti della vita di tutti i giorni che hanno visto aumentare in modo esponenziale il proprio costo di mercato e uno di questi riguarda le assicurazioni. Era da tanto tempo che queste non erano in crescita e si stavano via via avvicinando sempre di più alle medie classiche del mercato europeo.

Truffa auto RC assicurazione costi problemi poliziotto pensione
Assicurazione auto, attenzione alla truffa (Canva – fuoristrada.it)

Purtroppo i prezzi sono tornati a impennarsi come in passato, il che ha comportato una serie di problematiche per molti utenti. Sono moltissimi coloro che si sono lamentati per il fatto di aver dovuto pagare quest’anno un costo ben superiore della propria assicurazione auto, in alcuni casi anche avendo diminuito la polizza.

Questo sta aiutando moltissimo anche tanti truffatori, con le frodi online che sono continue. Sono diversi i casi di persone che erano convinte di aver stipulato una regolare polizza assicurativa, per poi scoprire solo in seguito che questa era fasulla e dunque erano comunque meritevoli di sanzioni per mancata copertura.

In questi casi infatti sono duri momenti per tutti gli automobilisti, con la multa che parte da un minimo di 866 Euro, fino a salire a un massimo di 3464 Euro. Per questo motivo si deve sempre fare attenzione con quale compagnia si decide di sottoscrivere la propria polizza, ma per poter rientrare dalle spese c’è chi decide di truffare l’assicurazione. A Rimini è successo un caso davvero incredibile e che ha coinvolto un ex poliziotto.

Truffa di un poliziotto in pensione: incredibile a Rimini

Le Forze dell’Ordine sono da sempre il punto di riferimento per i cittadini onesti, in quanto sono loro a tutelare la serenità e la sicurezza in città. Come in ogni settore però, anche qui si insidiano delle figure che non tengono alto l’onore dell’arma, con questo che comporta una pessima pubblicità anche alle migliaia di poliziotti ligi al dovere.

Truffa auto RC assicurazione costi problemi poliziotto pensione
Poliziotto indagato per truffa assicurativa (Ansa – fuoristrada.it)

La notizia che ha del clamoroso infatti giunge da Rimini, con il protagonista della vicenda che è un ex poliziotto ormai in pensione che è stato coinvolto in una truffa assicurativa. Il fatto contestato risale all’agosto del 2021, con il poliziotto in questione che all’epoca dei fatti aveva 63 anni. La dinamica sembrava averlo danneggiato fisicamente, tanto è vero che fuori da un parcheggio, mentre era a bordo del suo motorino, di è schiantato contro un’auto.

Dall’altra parte vi era una donna che non si sarebbe accorta di questo motorino, colpendolo in pieno. A questo punto il poliziotto ha dichiarato di essere in possesso di un cellulare costoso, di avere ai piedi delle scarpe lussuose e infine anche di avere con sé degli occhiali, tutti questi danneggiati dall’incidente. Per questo motivo la sua richiesta era di un risarcimento di 1500 Euro.

Sono stati i Carabinieri di Rimini a fare chiarezza sull’evento, grazie allo studio portato avanti dal sostituto procuratore Davide Ercolani. La ragazza per sua fortuna aveva fotografato la scena e per fortuna si è potuto notare come il poliziotto in pensione indossasse ciabatte e anche la marca di occhiali e smartphone non corrispondevano a quelli dichiarati. Ora le indagini continueranno, ma la falsa dichiarazione in un documento ufficiale rischia sanzioni molto severe.

Impostazioni privacy