Schumacher rompe il silenzio: non è più disposto a farlo

Dopo un lungo periodo di silenzio è tornato a parlare Schumacher. Le sue parole sono emblematico di quanto gli sta accadendo

Di sicuro non è stata una decisione facile quella di Mick Schumacher quando ha scelto di dare il via alla propria carriera da pilota. Si è trattata di una scelta molto rischiosa, soprattutto perché lo avrebbe prima o poi messo a confronto con il padre, con Michael che è un sette volte campione del mondo e una delle più grandi leggende di sempre della F1.

Mick Schumacher dichiarazioni addio Formula 1
Mick Schumacher pronto per la nuova esperienza nel motorsport (Ansa) – Fuoristrada.it

Probabilmente anche lui stesso sapeva perfettamente che sarebbe stato di fatto impossibile poter emulare il padre ma, nonostante questo, ha dimostrato di avere coraggio e nelle categorie minori ha fatto molto bene. Mick Schumacher infatti è un campione europeo della Formula 3 e soprattutto un campione mondiale della Formula 2.

Questo lo “scagiona” dal fatto di essere approdato in F1 solo per il cognome che porta. Mick inoltre è stato anche molto sfortunato perché si è ritrovato nel momento migliore della propria carriera, subito dopo aver vinto la Formula 2, in una delle scuderie peggiori della F1 ovvero la Haas del 2021 che era abbonata alle ultime due posizioni della griglia.

Schumacher nel 2022 ha perso il posto in F1, perché dopo essere stato confermato per la seconda stagione, purtroppo non è riuscito a ottenere i risultati sperati, superato anche dal compagno di squadra Kevin Magnussen. Mick ha dunque cambiato vita, lasciando anche la  Ferrari Academy. E’ passato in Mercedes come terzo pilota, ma non vuole rimanere in questo ruolo in eterno.

Schumacher ha le idee chiare sulla Formula 1

Di recente ha avuto modo di parlare del proprio futuro, con la F1 che per il momento è accantonata. Schumacher continuerà infatti nel ruolo di collaudatore e terzo pilota della Mercedes, ma non sarà questa la sua unica mansione. La voglia di asfalto e di gare è troppo alta, ecco dunque perché ha accettato la proposta della Alpine nel WEC.

Schumacher addio Formula 1 dichiarazioni
Mick Schumacher alla guida della Haas (Ansa) – Fuoristrada.it

La casa francese infatti dal 2024 entrerà a far parte del Mondiale Endurance e aveva bisogno di un grande nome per far parlare di sé. Schumacher sa bene che la categorie Endurance non è di certo più considerata come un tempo, ovvero un semplice luogo dove i piloti vanno a svernare dopo anni in F1.

Oggi il WEC è una categoria molto seguita e il passaggio in Alpine potrà dargli un’altra chance di mostrare il proprio talento. “Non poteva rimanere in F1 senza correre, perché preferisco andare in pista all’interno di un campionato nel quale posso migliorare le mie capacità. Spero che in futuro tornerò in F1, perché questa categoria è sempre stato il mio sogno e lo rimarrà per sempre”.

Con queste parole, riportate da Formulapassion.it, si è espresso un Mick Schumacher voglioso di rilancio dopo le tante critiche subite in passato, sapendo che ha le potenzialità e le capacità per poter fare ancora molto bene come pilota. Il WEC ha già dato una seconda chance ad Antonio Giovinazzi che, dopo anni l’esperienza in F1 con Alfa Romeo, nel 2023 ha potuto coronare il sogno di vincere la 24 Ore di Le Mans con la Ferrari.

Impostazioni privacy