Occhio Marquez, c’è subito la beffa: la notizia preoccupa i tifosi

Marc Marquez nel 2024 sarà uno degli otto piloti della Ducati, ma ci sono già i primi malumori che non rendono tranquilli i tifosi.

Nonostante la crescita di KTM e Aprilia, sembra ancora chiaro a tutti come anche il 2024 sarà un Mondiale lottato tutto all’interno dei piloti della Ducati. La casa di Borgo Panigale ha creato un solco che sembra impossibile da colmare con la concorrenza e nel Team Gresini dal 2024 ci sarà anche uno dei più grandi campioni nella storia delle due ruote come Marc Marquez.

Occhio Marquez, c'è subito la beffa: la notizia preoccupa i tifosi
Marc Marquez (Ansa – fuoristrada.it)

Il campionissimo iberico ha tutta l’intenzione di imporsi anche in Ducati, dopo aver vinto per ben 6 volte il titolo mondiale con la Honda, la casa che lo ha reso grande. Purtroppo in Giappone da tempo non vi era più un progetto vincente, motivo per il quale ha deciso di cambiare aria, firmando però solo per un anno.

Questo mette Marquez sicuramente in una posizione di potere in futuro e nessuno vorrebbe mai essere nei panni della Ducati nel 2024, quando dovrà scegliere i due piloti ufficiali. Bagnaia è intoccabile, Bastianini punta a vivere una stagione da protagonista dopo il flop del 2023 e alle loro spalle ci sono già Martin e Bezzecchi che scalpitano.

Marquez per molti era solo una grande occasione per una stagione che porterà grandissimi introiti da un punto di vista delle sponsorizzazioni, ma non sarà per nulla facile gestire i piloti. Impossibile pensare che lo spagnolo accetterà determinati ordini di scuderia, con Marc che ha il coltello dalla parte del manico. Ecco perché non tutti in casa Ducati erano entusiasti del suo arrivo.

Dall’Igna svuota il sacco:” Ducati non voleva Marquez”

Al termine della stagione 2023, Gigi Dall’Igna ha rilasciato una serie di interviste, come riporta insella.it, che hanno fatto molto discutere. Il Direttore generale di Ducati Corse infatti ha un ruolo molto chiaro nella gestione di tutti gli otto piloti della Ducati, non solo quelli presenti nella scuderia ufficiale e dunque è molto strano sentire certe frasi riguardo a Marquez.

Gigi Dall'Igna Marquez Ducati Gresini gestione
Gigi Dall’Igna (Ansa – fuoristrada.it)

“La posizione della scuderia Ducati era che non c’era la volontà di mettere sotto contratto Marquez. Sono però curioso di capire come si approccerà alla nostra moto, stiamo sempre parlando di uno dei più grandi della storia. Per noi è un tema complicato poter gestire un pilota così importante“. Dunque Dall’Igna non vuole nascondere il fatto che la presenza di Marquez all’interno della Ducati potrebbe stravolgere completamente gli equilibri interni.

Il Direttore generale inoltre ha aggiunto come i piloti che sono passati da casa Ducati hanno sempre vinto con questa moto, dunque si aspetta che lo stesso capiti anche a Marquez. Nel 2023 solo Luca Marini non ha ottenuto un successo tra Sprint e gara, dunque ben sette piloti sono saliti sul gradino più alto del podio.

Marquez ha tutte le carte in regola per poter diventare uno dei principali candidati al titolo mondiale, pur correndo con la scuderia che tra le Ducati nel 2023 ha ottenuto i risultati più deludenti. Sarà una grande sfida per tutti, con Marc che deve tornare a essere competitivo per il vertice, mentre a Borgo Panigale devono dimostrare di poter gestire anche delle leggende oltre che crearsi in casa dei grandi piloti.

Impostazioni privacy