Ma quanto corre una monoposto di F1 davvero? I dati sono spaventosi!

Sono moltissimi gli appassionati di F1, ma solo pochi conoscono le reali velocità di queste monoposto davvero eccezionali.

Il seguito che vi è attorno alla F1 è un qualcosa davvero di indescrivibile, con queste corse al massimo della velocità che mettono in evidenza il talento straordinario dei migliori piloti del mondo. Non si tratta solo di capacità di portare al massimo la potenza dell’auto, am si deve anche essere capaci di mantenere i nervi saldi nelle curve più strette con sensibili rallentamenti.

Monoposto velocità punta F1
Quanto sono veloci le monoposto di F1 (Ansa – fuoristrada.it)

Questo fa sì che la F1 non sia soltanto la più bella e affascinante competizione motoristica, ma allo stesso tempo anche la più completa. Il livello ingegneristico che c’è attorno al mondo delle corse è davvero straordinario e questo ha fatto sì che sempre più scuderie puntassero a entrare in questo circus amato e apprezzato.

Anche nelle categorie propedeutiche non manca di certo la passione per le corse, con la Formula 2 e la Formula 3 che stanno lanciando una serie di grandi talenti. Nella terza categoria il campione del 2023 è stato il brasiliano Bortoleto, pilota che ha potuto mettere le mani su una monoposto che vanta un motore Mecachrome V6 da 3400 di cilindrata.

Numeri che permettono alla vettura di poter erogare fino a 380 cavalli e che le danno moto di avvicinarsi ai 300 km/h. Il motore è il medesimo anche in F2, ma ciò che cambia è naturalmente la potenza e il quantitativo di cavalli. Pourchaire e Vesti sono prossimi ad Abu Dhabi a chiudere la loro lotta per il titolo a bordo di vetture da 620 cavalli che gli danno modo di arrivare fino a 335 km/h. Quando si passa in F1 però la differenza è abissale.

F1 e la potenza pazzesca: numeri da perdere la testa

Tante volte ci si domanda come mai i valori in pista dei piloti si modifichino in modo estremamente sensibile una volta che questi arrivano in F1. Per esempio nel 2014, sebbene fosse solo un ragazzino, nel Mondiale di F3 fu Esteban Ocon a vincere il titolo, con Max Verstappen solo terzo.

Monoposto velocità punta F1
F1, velocità incredibile (Ansa – fuoristrada.it)

La differenza nello stile di guida tra una monoposto da categorie propedeutiche e una da F1 è evidente e lo dimostra il fatto che pur avendo un motore molto più piccolo e ibrido, si tratta di una Power Unit da 1600 di cilindrata, la potenza è straordinaria. Una monoposto infatti è in grado di toccare i 745 cavalli.

Questo ha fatto sì che le monoposto di F1 in passato fossero in grado di toccare anche delle punte di 370 km/h. Numeri raggiunti da queste powertrain negli anni passati, con Bottas che negli anni della Williams nel 2016 superò questa soglia, ma ora è impossibile ripetere le stesse prestazioni visto l’aumento del peso delle monoposto.

La potenza di una vettura da corsa la si valuta anche e soprattutto per i numeri che derivano dall’accelerazione. In Formula 3 per esempio al via si avrà modo di passare da 0 a 100 km/h in 3,1 secondi, poco meglio della F2 che si stanzia poco sotto i 3 secondi. Tutto diverso invece pr la F1, con questa che fa sì che il passaggio da 0 a 100 km/h in media sia sull’1,7 secondi e in 3 secondi si passa a 200 km/h, una potenza davvero pazzesca.

Impostazioni privacy