Ford svela la Mustang più estrema di sempre. Potranno guidarla solo in pochissimi…

Sono state pubblicate le prime immagini di una Ford Mustang che è la più cattiva mai vista su strada. Ma è preparata per un obiettivo ben preciso.

E’ dal 1964 che è sulla cresta dell’onda e non ne vuole proprio sapere di uscire di scena. Parliamo della Ford Mustang, una delle prime muscle car americane che ha fatto la storia, tanto da essere ancora oggi in produzione dopo ben sette generazioni, durante le quali ha mantenuto intatte le sue qualità. E per questo è ancora premiata dalle vendite, con fan da tutto il mondo che sognano letteralmente di possederne una, anche perché ormai da decenni rappresenta un po’ nell’immaginario collettivo il cosiddetto “sogno americano”.

Ford svela la Mustang più estrema di sempre. Potranno guidarla solo in pochissimi...
Mustang – Fuoristrada.it

La settima generazione della Mustang (S-650) è stata presentata il settembre 2022, mentre l’assemblaggio è iniziato tra aprile e maggio dello stesso anno nello stabilimento di Flat Rock e rappresenta quanto di meglio ci sia in circolazione in termini di bellezza stilistica per una supercar americana e anche dal punto di vista della tecnologia.

Oggi però si presenta in una veste decisamente diversa, ancora più potente. Di ritocchi negli anni sono stati fatti, soprattutto da privati, che ne hanno portato la cilindrata a livelli mai visti prima, ma stavolta si è esagerato. Peccato però che in realtà non sarà una Mustang per tutti, ma solo per pochi selezionati “eletti”. Vediamo il perché.

Ford Mustang ancora più cattiva

La versione più cattiva di sempre di questa Ford, la Dark Horse, è servita da base per creare questa speciale GT3, che correrà a breve nella NASCAR Cup Series 2024. Nello specifico debutterà ufficialmente a Los Angeles il 4 febbraio. Per ora sono state mostrate solo le immagini, che vedono anche dei tecnici preparare la vettura per la pista. Non si sa però quali siano le specifiche tecniche e la potenza di questa Mustang, che quindi vedrà solo la pista e non le strade di tutti i giorni.

La nuova generazione della Ford Mustang è tornata nel campionato NASCAR nel 2011 entrando nella Xfinity Series e ha vinto il campionato costruttori e piloti in nove delle 12 stagioni in cui ha gareggiato. Insomma, un vero e proprio gioiello di potenza, per di più vincente come pochi altri. Nel 2019, la muscle car si è unita alla NASCAR Cup Series e ha vinto un campionato costruttori, oltre a 18 gare nel 2020. Altri riconoscimenti degni di nota sono la vittoria due volte della Daytona 500. Ma guai ad adagiarsi sugli allori. Ecco allora che Ford ha deciso di dare una bella rinfrescata, per rimanere ai vertici delle corse.

Arriva su strada una nuova Ford Mustang potentissima
La nuova Ford Mustang GT3 in azione (Ford) – fuoristrada.it

La Mustang Dark Horse è stato così un ottimo punto di partenza, ma senz’altro ne è stata aumentata la potenza, oltre alla tecnologia. Questa macchina correrà anche a livello globale nella categoria SRO GT4, mentre la Mustang GT3 farà il suo debutto ufficiale in gara alla Rolex 24 di Daytona del prossimo anno. E tra i sicuri piloti a guidarla Ryan Blaney, pilota del Team Penske, che ha detto: “Non vedo l’ora che debutti e, spero, di poter essere io a ottenere la prima vittoria”.

Impostazioni privacy