Ecco la Mercedes più rara della storia, roba da stropicciarsi gli occhi: il prezzo è allucinante

Vi sono tante Mercedes iconiche, ma siamo abituati ai modelli che in strada risultano piuttosto comuni. Ecco un esemplare che, certamente, non conoscete.

La casa di Stoccarda ha prodotto dei masterpiece unici. Di sicuro i modelli SL Gullwing sono tra i più iconici di tutti i tempi, anche per soluzioni che furono ereditate direttamente dalla pista. Le frecce d’argento, anche negli anni ’50, erano al top nel Motorsport, prima delle decisione di rinunciare a prendere parte alle competizioni internazionali dopo l’ennesimo disastro.

Ecco la Mercedes più rara della storia,
Una Mercedes unica nel suo genere – fuoristrada.it

Dalle esperienze in pista nascono sempre e comunque dei prodotti diversi rispetto alla norma. Ora avrai la possibilità di acquistare, prima della fine dell’anno, una rarissima Boschert B300 Gullwing del 1989 che verrà messa all’asta il 25 novembre da RM Sotheby’s. In pochi conoscono questa versione derivata dalla Mercedes 300CE della generazione W124.

Il mezzo fu modificato dal leggendario ingegnere tedesco Hartmunt Boschert. Quest’ultimo tagliò la struttura del tetto e il telaio del veicolo per ridurre il passo di circa 25 centimetri. Ispirandosi all’iconico modelli di ali di gabbiano della casa teutonica, l’ing. decise di montare due portiere lunghe 1,66 metri per consentire l’accesso ai sedili posteriori. Vi sono modelli che sono degli autentici capolavori. Date un occhiata a questo nuovo esemplare della Stella.

Una Mercedes unica nel suo genere

Boschert ha riprodotto l’apertura verso l’alto delle portiere e ha arricchito il frontale di una Mercedes SL della generazione R129. Ha personalizzato la Mercedes con i propri loghi, che ricordano una stella rovesciata. Genialata o sacrilegio? Lasciamo a voi il giudizio finale, ma questa vettura non passerà inosservata nella prossima asta che verrà battuta da RM Sotheby’s.

Al proprio interno la B300 Gullwing è un vero salotto. Ha i sedili anteriori della SL R129 e un caldo rivestimento in pelle viola e grigio che contrasta con la finitura in legno della console centrale. Dal nostro punto di vista la vettura risulta molto pacchiana sia circa gli interni che gli esterni. La corona del volante e il cruscotto sono neri. L’ing. ha conservato l’originale 6 cilindri in linea da 3,2 litri, sovralimentato da un coppia di turbocompressori per raggiungere una potenza di 283 cavalli.

La vettura presenta, rigorosamente, un cambio manuale a cinque marce che trasmette tutta la potenza bruta alle ruote posteriori. Inizialmente era stata annunciata l’intenzione di immettere sul mercato un totale di 300 esemplari per una ristretta cerchia di clienti, ma alla fine ne furono prodotte pochissime unità che oggi sono, praticamente, introvabili. Date una occhiata all’esemplare messo in mostra sul canale YouTube just released.

All’asta del 25 novembre a Monaco di Baviera, in Germania, questo rarissimo modello di Boschert B300 Gullwing del 1989 verrà battuto ad una cifra che oscillerà tra i 250mila e i 300mila euro. Ha percorso appena 39mila km e si trova in perfette condizioni. Rappresenta, a pieno titolo, la sportività di quell’epoca, sebbene presenti diverse contaminazione che la rendono unica. Può essere considerata a tutti gli effetti una della Mercedes più rare di sempre. Un mix di elementi che potranno anche portare qualche collezionista a sganciare la cifra record.

Impostazioni privacy