Terremoto in casa Red Bull, può saltare tutto: lo spiffero dal paddock fa rumore

La Red Bull ha dominato la stagione di F1 che si sta per concludere, ma non è affatto tutto finito. Ecco cosa sta per accadere.

Il mondiale di F1 torna subito in pista dopo Austin, e lo farà in questo fine settimana in quel di Città del Messico. La Red Bull ha vinto 4 delle ultime 5 edizioni da queste parti, con il cannibale Max Verstappen che sarà all’opera su uno dei suoi tracciati preferiti. Infatti, rispetto al Messico ha vinto di più solamente a Spielberg, in Austria, e ci sono seri dubbi sul fatto che qualcuno fermerà il suo dubbio.

Red Bull terremoto nel box
Red Bull con Max Verstappen in azione ad Austin (ANSA) – Fuoristrada.it

Ad Austin, Verstappen ha vinto rimontando e non passeggiando come sempre, ma dando prova di sapere gestire anche un tipo di gara differente, più tattica e di gestione degli attacchi sui rivali. Le manovre su Charles Leclerc e Lando Norris sono state fenomenali, su una Red Bull che era meno perfetta del solito. Tuttavia, nel team di Milton Keynes c’è un mistero.

Red Bull, ecco cosa sta succedendo nel team

La Red Bull ha cannibalizzato questo campionato, eppure, in questi giorni sono emerse delle voci che riguardano il possibile addio di Helmut Marko, che secondo la stampa potrebbe essere ormai non visto molto bene da Christian Horner. Addirittura, si è parlato della volontà del team principal di sbarazzarsi presto dell’ex pilota, ed il tema è stato affrontato anche in quel di Austin.

Christian Horner fa chiarezza
Christian Horner boss della Red Bull (ANSA) – Fuoristrada.it

A dire il vero, si è trattato di uno degli argomenti di maggiore attualità durante i giorni del Gran Premio degli Stati Uniti, vinto ovviamente dall’olandese. Anche l’esperto di F1 Ted Kravitz ha analizzato i vari indizi, affermando che non ci sono prove concrete su quanto sta accadendo. Tuttavia, una risposta di Verstappen alla stampa fa venire qualche dubbio.

Ecco le sue parole: “Non abbiamo alcuna prova di quello che sta accadendo tra Horner e Marko. Sono amici intimi, credo pranzino tutti i giorni insieme. Marko ha detto che non c’è nessun problema e che ha già firmato un contratto per il prossimo anno, non credo sia possibile parlare di una spaccatura così grande se non ci sono prove concrete“.

Tuttavia, si possono fare anche altre riflessioni secondo l’esperto, dal momento che Verstappen, interrogato sulla questione in conferenza stampa, ha risposto in maniera molto seccata, affermando: “Sono tutte caz**ate“. Tuttavia, lo stesso Horner ci ha tenuto a gettare acqua sul fuoco: “Senza Helmut non sarei nella posizione in cui mi trovo oggi, lui mi ha dato una grande occasione“.

Dunque, al momento la situazione in casa Red Bull è poco chiara, con Horner e Marko che hanno negato tutto, ma gli esperti del paddock, pur ribadendo di non avere prove su eventuali litigi, che restano dubbiosi. Il team di Milton Keynes è il riferimento assoluto di questa F1, ed è chiaro che per controllarlo ci sia una bella lotta di potere. Vedremo, a questo punto, quello che sarà il risultato finale, ma è molto probabile che Marko resti al proprio posto almeno in chiave 2024, poi tutto potrebbe cambiare.

Impostazioni privacy