Jules Bianchi, questa è stata la sua ultima scena: i fan esplodono in lacrime

Jules Bianchi è stato un grande talento che purtroppo se n’è andato nel 2015. Vediamo la sua ultima scena che emoziona i fan.

Jules Bianchi è stato un enorme talento, che in Formula Uno ha avuto veramente poco tempo di esprimersi ad alti livelli. Nel 2015, dopo essere stato in coma per diversi mesi, ha perso la vita. Una tragedia difficile anche soltanto da immaginare, figuriamoci da raccontare. Un evento drammatico, che è avvenuto sul circuito di Suzuka il 5 ottobre 2014, quindi ben nove anni fa.

jules bianchi incidente suzuka 5 ottobre 2014
Jules Bianchi (fuoristrada.it – Ansa Foto)

Nel corso del Gran premio del Giappone di quell’anno, a causa della pioggia intensa Bianchi perse aderenza sulla sua monoposto, uscì di pista a grandissima velocità e andò ad impattare violentemente contro una gru mobile, che era ferma nella via di fuga per rimuovere la Sauber di Adrian Sutil, uscito di pista il giro precedente.

Le condizioni del pilota della Marussia risultarono presto critiche, tanto che venne trasportato il più rapidamente possibile al reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Yokkaichi. Subì in seguito un intervento per ridurre un ematoma al cervello.

Jules Bianchi, l’ultima volta che è stato visto in piedi: lo scatto è da brividi

Jules Bianchi è stato vittima di un terribile incidente nove anni fa, un avvenimento che ha sconvolto la Formula Uno tutta, la famiglia di Bianchi e anche i fan e gli appassionati di automobilismo. Che di recente, su Instagram, hanno notato una fotografia, uno scatto veramente emozionante e fortemente impattante sotto il punto di vista emotivo. Un fermo immagine preso direttamente da una diretta della gara di One Live, nel corso di quel maledetto Gran Premio del Giappone.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MemasGP (@memasgp)

Vediamo infatti Bianchi senza casco prima della ripartenza della corsa che purtroppo decreterà negativamente le sorti della sua stessa vita. Sarà l’ultimo scatto della vita del pilota amato da tantissimi e ricordato da altrettanti ancora oggi. Non ci soffermeremo sulle discussioni legate alla direzione gara per quell’evento in particolare, anche perché probabilmente tutto quello che c’era da dire è stato ampiamente espresso.

Vedere quante persone ancora, però, sentono la mancanza dell’ex Marussia, dimostra ampiamente quanto fosse importante per gli amanti della F1. Che, di certo, pagherebbero di tasca propria per vederlo sorridere quantomeno un’ultima volta. Ciò non è possibile, ma quantomeno il ricordo di un ottimo pilota e di uno splendio ragazzo permangono. E nessuno, da qui alla fine dei tempi, potrà mai asserire il contrario. E menomale, aggiungiamo noi. Ancora ciao, Jules. Ancora grazie, Jules.

Impostazioni privacy