Blocco totale delle auto, in questi giorni non si potrà circolare: italiani avvisati, le date da segnare in rosso

I livelli di allerta in base ai dati di emissione del Pm10, il calendario che conviene tenere sotto controllo per evitare problemi

La stagione autunnale è ormai iniziata da qualche giorno, ma il clima resta quasi estivo con scarso vento, alta pressione e umidità nei bassi strati atmosferici. Tutte condizioni che contribuiscono a deteriorare la qualità dell’aria, in particolare nei centri urbani ma anche nelle zone di pianura e lungo le valli.

Blocco totale delle auto, in questi giorni non si potrà circolare: italiani avvisati, le date da segnare in rosso
Stop alle auto – Fuoristrada.it

In situazioni simili a farla da padrone è il particolato (Pm10), particelle del fino a 10 µm (micrometri) che hanno degli effetti molto negativi sulla salute umana, a causa della loro lunga permanenza nell’atmosfera e della loro natura chimica (ossidi di zolfo e di azoto, ammoniaca, composti organici volatili e così via). Tra le fonti principali del particolato ci sono le emissioni dei veicoli a motore endogeno. Da qui tutta una serie di provvedimenti antismog a livello nazionale e regionale.

Inquinamento dell’aria quando non si potrà circolare in auto

A livello locale sono le regioni a legiferare in materia di blocco delle auto, sulla base dei dati  dell’inquinamento atmosferico e proprio le emissioni di Pm10 sono determinanti. In questi giorni è stato reso noto il calendario del fermo delle auto in Veneto, una delle regioni con tassi più preoccupanti di smog.

allerta inquinamento, rischio stop auto
Allerta emisisoni, blocco delle auto in agguato  (canva)  fuoristrada.it

In Veneto i livelli di allerta sono 3 (verde, giallo e rosso) e si riferiscono ai rilevamenti dell’Arpa con 3 bollettini settimanali. Il blocco dell’auto potrà entrare in vigore dal 1° ottobre al 16 dicembre (nel 2023) e dall’8 gennaio al 30 aprile e dal 1° ottobre al 15 dicembre (nel 2024). Le limitazioni al traffico non si applicano con qualsiasi livello di allerta nei periodi che vanno dal 16 al 26 dicembre 2023 e dal 27 dicembre al 7 gennaio 2024, fino al livello verde.

Questo provvedimento è valido per tutti i comuni veneti con più di 30mila abitanti e a quelli con più di 10mila abitanti per i mezzi privati a benzina fino a Euro 1 e per quelli diesel fino a Euro 2.  Il livello di allerta verde prevede limitazioni dal lunedì al venerdì alla circolazione dalle 8,30 alle 18,30 per veicoli di categoria Euro più bassa sia benzina che diesel.

Il livello giallo (allerta di 1° grado) divieto di circolazione per tutti i giorni di allerta dalle 8,30 alle 18,30 per i mezzi sia a benzina che diesel di varie fasce Euro, fino a 5 per i veicoli privati alimentati a diesel. Infine l’allerta massima (livello rosso) con limitazioni al traffico per tutti i giorni della misura dalle 8,30 alle 18,30 con blocco per i veicoli con Euro bassi fino a Euro 5 per i diesel.

Impostazioni privacy