Attenzione, se hai queste auto ti arrivano soldi subito: decisione storica

Se siete proprietari di una di queste automobili, fate molta attenzione: sono in arrivo rimborsi economici per un difetto di fabbrica.

Prossimamente sono in arrivo rimborsi e compensazioni economiche per tutti i consumatori che hanno riscontrato dei difetti di fabbricazione di un componente fondamentale del veicolo e hanno dovuto provvedere alla sostituzione del pezzo. Dunque, se possedete una di queste automobili, fate molta attenzione. Ma qual è il componente soggetto a questo indennizzo? Il serbatoio dell’AdBlue.

Attenzione, se hai queste auto ti arrivano soldi subito: decisione storica
Rimborso auto – Fuoristrada.it

Nello specifico, il liquido AdBlue è fondamentale per il buon funzionamento delle auto diesel con catalizzatore selettivo SCR omologate secondo la norma Euro 6C. Tuttavia, nei mesi scorsi, diversi proprietari si sono accorti di alcune problematiche legati a un difetto di progettazione del serbatoio AdBlue, il quale apparire vuoto anche se in realtà non lo era, bloccando l’accensione del motore. Per sistemare il serbatoio sono state necessarie riparazioni anche di circa 1.200 euro.

Questi difetti di progettazione e di fabbricazione hanno riguardato nello specifico le automobili prodotte dalle case automobilistiche Citroën e Peugeot. Le associazioni dei consumatori europee hanno lanciato una class-action e una diffida a livello europeo, mentre è stata segnalata la situazione all’Antitrust UE: i consumatori avrebbero dovuto sapere in modo chiaro le possibili problematiche legate al serbatoio AdBlue. Pertanto, per evitare di ricevere sanzioni e denuncia per pratiche commerciali scorrette, Citroën e Peugeot hanno ammesso i propri errori nella progettazione e realizzazione dell’impianto AdBlue.

Problemi ai serbatoi AdBlue: Citroën e Peugeot rimborseranno i consumatori

Come detto precedentemente, di recente, a seguito di un’indagine formale delle associazioni dei consumatori europee inerenti al caso Adblue Peugeot-Citroën, l’Organizzazione Europea dei Consumatori (BEUC) è riuscita ad assicurarsi un impegno formale delle due case automobilistiche nei confronti di un indennizzo economico (compensazioni economiche e riparazioni gratuite) per tutti i consumatori che hanno riscontrato problemi ai serbatoi AdBlue.

Per i difetti del serbatoio, le case automobilistiche Citroën e Peugeot rimborseranno i consumatori
Le case automobilistiche Citroën e Peugeot rimborseranno i consumatori per i difetti del serbatoio AdBlue (www.fuoristrada.it)

Dunque, i rimborsi a quale somma potrebbero arrivare? Per quanto riguarda l’Italia, l’organizzazione di consumatori Altroconsumo ha saranno destinati dei risarcimenti economici a tutti i proprietari di automobili che hanno verificato la presenza di malfunzionamenti o difetti di fabbricati nel gruppo serbatoio dell’AdBlue. Ovviamente, i compensi saranno differenziati in base all’anzianità del veicolo, al chilometraggio e al momento di cui l’officina autorizzata aveva provveduto alla sostituzione dell’AdBlue.

Facendo un rapido esempio, se un veicolo Citroën o Peugeot ha sei anni e ha percorso circa 45.000 km, il costo dei pezzi di ricambio verrà rimborsata dell’80%. Quindi, se il serbatoio è costato 1.000 euro, il rimborso sarà di 800 euro. Inoltre, le case automobilistiche corrispondono un indennizzo di circa 30 euro per la manodopera. Tuttavia, è importante ricordare che il rimborso previsto è valido solamente per per le sostituzioni effettuate dal 13 febbraio 2023 al 31 agosto 2024. Per coloro che avevano sostituito il serbatoio tra il 1° gennaio 2021 e il 12 febbraio 2023, invece, l’importo può arrivare fino a 230 euro, manodopera inclusa.

Impostazioni privacy