Dopo le polemiche, Stellantis punta sull’Italia: pioggia di nuovi modelli

Il gruppo Stellantis è pronto per investire in maniera molto corposa nel nostro paese, ed arrivano notizie importanti in chiave futura.

In casa Stellantis sono allo studio nuovi progetti per il futuro, ed è finalmente arrivata una buona notizia per l’Italia e per coloro che lavorano negli stabilimenti del nostro paese. La holding multinazionale olandese ha le idee chiare su ciò che dovrà essere fatto entro i prossimi anni, con le auto elettriche che sono ormai il focus principale.

Stellantis che novità
Stellantis si punta sull’Italia (ANSA) – Fuoristrada.it

Infatti, l’obiettivo è di vendere solo vetture a batteria entro il 2030 in Europa, e di arrivare al 50% delle vendite proprio con le auto ad emissioni zero negli Stati Uniti d’America, sempre entro i prossimi sei anni. Stellantis è un gruppo molto ambizioso, ma che, nelle ultime ore, ha dato prova di non essersi affatto dimenticato del nostro paese.

Stellantis, ecco perché l’Italia è al centro del progetto

Grandi novità per il gruppo Stellantis, che produrrà ben cinque nuovi modelli in Italia, nello stabilimento di Melfi. In particolare, si tratterà di vetture che verranno immesse sul mercato nel 2024, e che verranno concepite sulla nuovissima piattaforma STLA Medium, sulla quale la holding multinazionale olandese ha speso centinaia di milioni.

Carlos Tavares che annuncio
Carlos Tavares CEO di Stellantis (ANSA) – Fuoristrada.it

Si tratta di una notizia molto positiva, dal momento che i lavoratori dello stabilimento minacciavano scioperi per cercare di avere delle garanzie in chiave futura. Infatti, a Melfi vengono prodotti dei modelli piuttosto “vecchi”, vale a dire la FIAT 500x e la Jeep Renegade, così come la Compass.

Forse proprio per questi venti di protesta, Stellantis ha confermato che c’è un futuro per lo stabilimento in provincia di Potenza, e che ben cinque modelli verranno prodotti da queste parti. Il lavoro su queste vetture inizierà tra un anno esatto, visto che nell’ultimo quadrimestre del 2024 partirà la produzione di una vettura elettrica che sarà firmata dalla DS.

Si parla di un SUV top di gamma, con un design che sarà ispirato alla Aero Sport Lounge che era stata mostrata per la prima volta nel 2020. Nel 2025 toccherà invece all’erede della Jeep Compass, che come la Peugeot 3008 verrà realizzata dando la possibilità di scelta ai propri clienti. Infatti, sarà disponibile sia in versione full electric che in ibrido a benzina.

Inoltre, il 2025 sarà anche l’anno della produzione della nuova DS7, ed in questo caso, parleremo solo di un’auto in versione full electric. In seguito, si passa al 2026, con una grande novità che proviene dal redivivo marchio Lancia. La casa torinese è pronta per tornare in voga con la nuova Ypsilon, ma tra meno di tre anni darà vita alla Gamma, ovvero la nuova ammiraglia.

Di questa vettura sappiamo ancora molto poco, se non che sarà solo elettrica e che dovrebbe essere un modello a metà tra un SUV ed una coupé. Il 2026 vedrà anche la nascita di una nuova Opel, e si parla dell’arrivo sul campo di un modello di serie ispirato alla Experimental, una Concept Car che era stata svelata qualche tempo fa. Il futuro per lo stabilimento di Melfi è dunque assicurato.

Impostazioni privacy