La Ferrari dei poveri: quest’auto ha una storia interessante

L’auto che vi presentiamo oggi ha una di quelle storie che vanno evidenziate. La Ferrari dei poveri in mano a degli esperti

Avere una supercar non è mai cosa semplice, dato l’enorme costo che serve per poterne acquistare o solo noleggiare una. Proprio per questo motivo, diverse case automobilistiche cercano di prendere spunto da quelle maggiormente prestigiose, tentando di imitare i loro lavori. Spesso ci riescono, ma altre volte sono dei flop colossali, visto che la produzione di certi lussuosi modelli è proprio complicata da emulare.

La Ferrari dei poveri: quest'auto ha una storia interessante
Ferrari – Fuoristrada.it

Ma oggi vogliamo presentarvene uno che può somigliare in molte caratteristiche ad una Ferrari, anche se i più appassionati storceranno di certo il naso. Le immagini che vi mostriamo ne mettono in evidenza le caratteristiche estetiche più interessanti, ma faremo anche un approfondimento sui dettagli tecnici che possiede. Oggi la troviamo in vendita sul web e sono moltissime le persone che sono interessate a tale acquisto.

Si trova a Victoria, più precisamente in Australia, e si può trovare sulla piattaforma Collecting Cars, con tanto di foto mostrate per comprenderne le caratteristiche estetiche. L’esemplare in questione è stato messo in piedi da parte della Toyota, la quale l’ha chiamato MR2; un’auto molto interessante per il suo aspetto esteriore, ma anche molto adatta a tutti gli amanti delle alte velocità. In effetti, riesce in appena 1,5 secondi ad arrivare a 100 km/h, roba da attaccarti al sedile.

Dettagli tecnici della Toyota MR2

Il suo colore rosso lascia pensare proprio ad una Ferrari, come anche gran parte della carrozzeria. Invece, si tratta di un’auto giapponese, fabbricata da un’azienda di altissimo lustro e che è in grado di poter regalare ai modelli che mette in strada una motorizzazione di grande rispetto.

La Ferrari dei poveri: quest'auto ha una storia interessante
Toyota MR2 (Pixabay) – Fuoristrada.it

La Toyota MR2 è un’auto sportiva con un motore centrale che è stata prodotta nell’arco di ben 3 generazioni, dal 1984 fino al 2007. Storicamente, si tratta della primissima auto giapponese assemblata con un motore centrale e il suo nome sta ad indicare il fatto che sia stata prodotta con 2 posti e così chiamata perché ricorda metà nave. Il suo sviluppo iniziò addirittura nel 1976 e i prototipi iniziali vennero testati sia negli States che in Giappone. Fu, addirittura, il leggendario pilota di Formula 1 Dan Gurney a testarla sul circuito di Willow Springs.

Gli interni di quest’auto sono stati modificati, dato che ora monta dei sedili Sparco R100, uno stereo della Kenwood, con tanto di Bluetooth, aria condizionata e vivavoce. La Toyota MR2 era alimentata da un motore con 4 cilindri in linea 4 A-GE con capienza pari a 1,6 litri, capace di erogare ben 112 CV. La rivisitazione effettuata da alcuni esperti, i quali hanno modificato il modello ora in vendita, ha portato al montaggio di corpi farfallati individuali, pacchi bobbine individuali, un EFI Haltech Elite e un set di camme Kelford.

Impostazioni privacy