Red Bull battuta, ma non da una F1: il video sta facendo il giro del mondo

La Red Bull è spesso protagonista di tanti eventi curiosi, e poco tempo fa ha preso parte ad uno di essi. Ecco le immagini dell’accaduto.

Il mondiale di F1, da ormai quasi due anni, vive sotto il netto dominio della Red Bull, che con Max Verstappen viaggia verso altri due titoli mondiali. Andando avanti di questo passo, il campione del mondo potrebbe chiudere i conti già a Singapore, con ben sette gare di anticipo rispetto alla fine delle ostilità. Pensate che il primato assoluto è di Michael Schumacher, che nel 2002 chiuse i conti in Francia, quando mancavano ancora sei gare al termine, in una delle stagioni più dominate nella storia della Ferrari. Il figlio di Jos, visto il ruolino di marcia che sta tenendo, può fare ancora di meglio.

Red Bull e la sfida persa
Red Bull in azione (ANSA) – Fuoristrada.it

Verstappen, inoltre, punta dritto un altro primato, che può raggiungere vincendo a Monza. L’olandese diventerebbe il primo in assoluto a conquistare il grande slam, ovvero le vittorie, in una singola stagione, sulle piste di Monte-Carlo, Silverstone, Spa-Francorchamps e la stessa Monza. L’appuntamento con la storia è fissato per il 3 di settembre, ma la Red Bulll, in queste ultime ore, ha ottenuto la prima sconfitta dell’anno. Ecco in quale ambito, con delle immagini davvero clamorose.

Red Bull, che sconfitta in questa drag race

La drag race è una sfida che vede le auto ed i piloti coinvolti protagonisti di una gara di accelerazione, nella quale non ci sono curve, ma solo un traguardo da raggiungere nel più breve tempo possibile. Dunque, l’auto che vi prende parte deve avere un grande scatto, e poi essere in grado di raggiungere una top speed che possa fare la differenza. Una Red Bull ha partecipato in questi giorni, ma non è riuscita a portare a casa il risultato sperato.

Red Bull sfida estrema
Red Bull sfida con sconfitta (YouTube) – Fuoristrada.it

Sul canale YouTube carwow” è apparso il video di questa esaltante battaglia, che ha visto la RB8 di F1, campionessa del mondo costruttori e piloti nel 2012 con Sebastian Vettel, sfidarsi contro una Rimac Nevera, ovvero una delle auto più veloci del pianeta, ed anche la McMutry Speirling. Quest’ultima, nonostante una potenza massima di ben 1.000 cavalli, non va oltre la velocità massima di 242 km/h, al quale è limitata dal punto di vista elettronico.

La Nevera è invece un vero e proprio missile, e tocca la top speed di 412 km/h. Per quanto si tratti di una F1, la Red Bull RB8 non tocca vette di velocità mostruose, dal momento che le F1 di quel periodo, spinte dai motori V8 aspirati, non erano così impressionanti in top speed, soprattutto le auto di Adrian Newey che puntavano tutto sul carico aerodinamico.

Ad imporsi, infatti, non è stata la monoposto di F1, ma la Rimac Nevera, che è stata seguita dalla McMutry e dalla RB8, solo terza ed ultima. Dunque, il risultato non deve sorprendere una volta scoperte le caratteristiche delle vetture coinvolte, ma siamo sicuri che in un altro tipo di sfida, la vettura campionessa del mondo avrebbe portato a casa il successo.

Impostazioni privacy