Sepolta 50 anni, esce un’auto assolutamente pazzesca: pagano per vederla

Dopo anni passati sotto terra, quest’auto ha svelato i misteri che si portava dietro: ecco cosa succede quando una vettura come questa diventa una vera capsula del tempo! 

Cosa succederebbe se seppellissimo un’automobile moderna lasciandola lì dove si trova per un periodo di tempo molto lungo, diciamo mezzo secolo? Cosa uscirebbe fuori da questa buca e soprattutto, che messaggio porterebbe al futuro quella che si può definire a tutti gli effetti come una capsula del tempo su quattro ruote? Tutte domande a cui risponderemo oggi!

plymouth belvedere seppellita
Dopo tutto questo tempo, funzionerà ancora o no? (Canva) – Fuoristrada.it

La storia di oggi è singolare a dire poco dato che tratta esattamente ciò di cui abbiamo parlato sopra: la storia di un’automobile, per l’esattezza una fuoriserie Plymouth Belvedere che all’epoca valeva circa 2.000 Dollari senza tenere conto ovviamente del cambio odierno, sepolta sotto terra per cinquant’anni per un singolare esperimento. Una scommessa che, come vedremo, non ha avuto esattamente l’esito sperato.

La vettura introdotta negli anni cinquanta con le sue linee morbide ed il motore V8 rappresentava un po’ il sogno dell’americano medio, quello che sognava una villetta nel verde incontaminato, grigliate ed un futuro radioso per la propria nazione. Nel corso del 1957 nella città di Tulsa in Oklahoma, la località con più auto per abitante all’epoca, una di queste auto venne sepolta in un apposito garage in cemento con un obiettivo a dir poco singolare.

Non è andata bene…

La vettura venne seppellita con il prospetto di tirarla fuori dal suo “loculo” cinquant’anni dopo per regalarla alla persona – o alla sua famiglia – che avrebbe indovinato con maggiore precisione il numero di abitanti che Tulsa avrebbe avuto nel 2007. Che ci crediate o no, un tale Raymond Humbertson indovinò davvero ma morì nel 1979, perdendo il diritto a vincere i 10mila Euro messi in palio dal comune e l’automobile.

plymouth belvedere seppellita
La Belvedere al momento del suo singolare viaggio al centro della terra… (YouTube) – Fuoristrada.it

Purtroppo, gli eredi del signor Humberston avrebbero avuto qualche problema a prendere possesso della vettura. Infatti, tutto quel tempo passato in condizioni così scomode non avrebbe giovato all’auto, arrugginita e rovinata quando è stata tratta fuori dalla capsula del tempo nel 2007 da alcuni operai incaricati dal comune.

La vettura soprannominata Miss Belvedere aveva gravissimi danni strutturali perchè il garage in cemento sotterraneo aveva ceduto nel corso del tempo, provocando gravi infiltrazioni d’acqua ed animali che avevano addirittura rosicchiato gli pneumatici dell’auto. Nel complesso, restaurare la vettura costò circa 15mila Dollari al museo locale che ora, la espone come un trofeo, un memorandum su ruote di un tempo ormai lontano. Molto nostalgico, vero?

Impostazioni privacy