Royal Family, il pezzo unico Mercedes è incredibile, l’hanno fatta per lui ma ora è in vendita

Le famiglie reali scelgono sempre il meglio. Nonostante condizioni economiche da favola possono avvenire anche clamorose vendite da cogliere al volo.

Nascere in una famiglia reale arreca, inevitabili, responsabilità e privilegi. Quando un sovrano passa a miglior vita o abdica, l’asse ereditario fa il suo corso. Il mondo è pieno di famiglie reali, ma occorre fare una distinzione tra coloro che sono di sangue reale e chi, semplicemente, sposa una membro dal sangue blu.

La one off Mercedes royal family
Mercedes (Ansa) fuoristrada.it

Non in tutti i Paesi la famiglia reale è regnante, ma le condizioni economiche sono sempre straordinarie. Vi sono realtà, come l’Arabia Saudita, dove le monarca esercita cariche governative e militari. In altre nazioni le famiglie reali svolgono servizi pubblici e cerimoniali. Uno dei maggiori privilegi per chi nutre una passione per i motori è quello di poter acquistare vetture da sogno o addirittura personalizzate sulle proprie esigenze. Le case costruttrici, infatti, possono anche fabbricare one off per le famiglie reali.

E’ un win win assicurato con, da una parte, il ritorno d’immagine del brand e dall’altro il piacere di poter girare per un monarca in un’auto unica. Una speciale Mercedes è stata elaborata per la Royal Family del Brunei.

La Mercedes unica al mondo

La Mercedes-Benz SLK è tra le vetture più desiderate dai giovani. La Roadster con tetto ripiegabile in metallo è stata una delle due posti più vendute al mondo. SLK è l’acronimo di Sportlich (sportiva), Leicht (leggera) e Kompakt (compatta). La primissima gen arrivò nel 1996, con il telaio numero R170. Molti elementi meccanici e telaistici erano stati ereditati dalla Classe C. La versione pepata dell’AMG, sul mercato, dovette vedersela con due avversarie teutoniche agguerrite.

All’asta una Mercedes unica al mondo
La SLK36 AMG del 1997 (carandclassic.com)

La Porche Boxster e la BMW Z3 erano da anni in cima alla lista dei desideri dei giovani. La SLK seppe ritagliarsi uno spazio importante, promuovendo sul medesimo telaio anche la Chrysler Crossfire. Inizialmente la Mercedes lanciò tre versioni. La SLK 200° aveva un motore a 4 cilindri in linea da 1998 cm³ con 136 cavalli. Da 0 a 100 km/h scattava in 9,3 secondi, raggiungendo i 208 km/h.

La seconda versione, definita Kompressor, vantava sempre un 4 cilindri in linea da 1998 cm³ ma con il compressore volumetrico raggiungeva i 192 CV. Da 0 a 100 km/h la vettura impiegava 7,7 secondi per una top speed di 236 km/h. Il top di gamma era la SLK 230 Kompressor con un motore 2295 cm³ con compressore volumetrico in grado di sprigionare 193 cavalli. Lo scatto da ferma a 100 km/h avveniva in 7,4 secondi per una velocità massima di 231 km/h.

In seguito arrivarono altre versioni ancora più pepate. Il modello messo all’asta sul sito carandclassic.com è una SLK36 AMG del 1997. La vettura concepita per il Sultano del Brunei è l’unica al mondo in blu. In totale sono state fabbricate sei SLK36. Sotto al cofano c’è un potente 3.6 Litres AMG. L’auto ha percorso appena 11,350 km. Le condizioni sono da vetrina, eccezione fatta per il tetto automatico. L’auto ha una lista di optional infinita. Da notare anche i cerchioni griffati AMG e l’ampio uso della fibra di carbonio. Cosa aspettate a fare la vostra offerta? Una vettura reale vi aspetta.

Impostazioni privacy